Categorie
Editore: Mondadori
Edizione: 9
Anno edizione: 1998
Formato: Tascabile
Pagine: 176 p.
  • EAN: 9788804455738

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Salvatore Palma

    14/06/2012 07.38.38

    Pubblicato dopo la morte, più che un romanzo è l'autobiografia di Grazia Deledda. E' la storia della sua infanzia, dei sogni e delle aspirazioni, delle prime amicizie e frequentazioni, dei primi amori e delle vicende famigliari che, qualche volta, hanno riservato anche dispiaceri e patimenti. E poi la narrazione della vocazione letteraria, non compresa o addirittura osteggiata, che si fa strada a fatica nonostante le prime stroncature della critica: "torni la piccola grafomane a coltivare i garofani e la madreselva; torni a fare la calza". Fino ai "vittoriosi" avvenimenti finali (trattati forse con malcelato compiacimento) in cui si intravedono i successi professionali e affettivi. Da questa opera scompaiono i temi "classici" della colpa, del peccato, della sofferenza e dell'atavica ingiustizia connaturata nella propria terra, tanto cari all'Autrice, ma resta la consueta rappresentazione di una Sardegna dura e aspra. Leggere la prosa di Deledda, curata ed asciutta allo stesso tempo, è sempre un piacevole diletto.

Scrivi una recensione