Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Salvato in 11 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Cosmopolitismo. L'etica in un mondo di estranei
14,25 € 15,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+140 punti Effe
-5% 15,00 € 14,25 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,25 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,25 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Cosmopolitismo. L'etica in un mondo di estranei - Kwame Anthony Appiah - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Cosmopolitismo. L'etica in un mondo di estranei Kwame Anthony Appiah
€ 15,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


Strattonati dal terrore e dal fondamentalismo, ci siamo abituati a pensare a un mondo lacerato da fedi e culture in conflitto, separate da abissi di incomprensione. Kwame Anthony Appiah lancia una sfida: gli intellettuali e i politici hanno esagerato sin troppo la rilevanza delle divisioni. Per abbattere il muro di diffidenza reciproca, bisogna tornare al concetto filosofico antico dell'uomo "cittadino del mondo", che non si identifica in una sola patria, non classifica il resto dell'umanità come "straniero". Quell'ideale cosmopolita, sottolinea Appiah, è stato alla base di alcune tra le conquiste principali dell'illuminismo, come la dichiarazione dei diritti dell'uomo e la proposta kantiana di una società delle nazioni. La filosofia moderna, che se ne è allontanata, ha seguito la società nei suoi conflitti e nelle sue paure. Traendo ispirazione dalle affinità del sentire umano che si esprime sotto tutte le latitudini, dalla storia, dalla letteratura, dall'arte e dalla filosofia, Appiah affronta questioni di spinosa attualità e tratteggia un cosmopolitismo contemporaneo, un approccio etico globale.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2007
6 settembre 2007
XIX-201 p., Brossura
9788842081296

Valutazioni e recensioni

3/5
Recensioni: 3/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
Michele Lucivero
Recensioni: 3/5

Lo svolgersi dell'argomentazione parte da un'interessante analisi semantica e concettuale dei termini da adottare per spiegare in che modo diventa necessaria l'etica nell'epoca attuale. Il termine globalizzazione è fuori gioco perché rimanda ad una tesi economica legata perlopiù ad una strategia di mercato; anche multiculturalismo risulta pregiudicato dalle politiche legate alla gestione delle differenze culturali in tutto il Nord America; pertanto l'argomentazione sarà svolta sotto l'insegna del cosmopolitismo, termine di per sé non originale, infatti è evidente il sostanziale debito kantiano, ma che si presta bene ad una risemantizzazione alla luce della consapevolezza del pluralismo postmoderno. Contro lo scetticismo e il relativismo morale degli antropologi, opzione che egli riconduce non senza forzature al positivismo logico di tradizione analitica, e contro l'universalismo fondamentalista della verità forte, Appiah propone un atteggiamento morale fondato sulla tolleranza, sulla presa d'atto del pluralismo culturale come ricchezza e sul principio del fallibilismo, qualcosa di molto vicino alla proposta teoretica del pensiero debole. Con questi tratti, dunque, il cosmopolitismo di Appiah, che ammonisce dalle insidie del linguaggio e tenta di superarle, valorizza enormemente il ruolo della conversazione, del dialogo, dello scambio culturale che genera ibridazioni e métissage. Il volume si presenta con uno stile molto narrativo, denso di esperienze cosmopolite, tipiche di un intellettuale vissuto al confine tra la cultura africana e quella americana, strategia che, di fatto, ne rende piacevole la lettura, anche se probabilmente sarebbe stato più proficuo, all'occhio del lettore continentale, qualche approfondimento specifico sull'opzione dell'etica cosmopolita.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3/5
Recensioni: 3/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Kwame Anthony Appiah

1954, Londra

Kwame Anthony Appiah ha insegnato Filosofia alla NYU ed è editorialista del New York Times. Tra i suoi libri, in Italia è stato tradotto Cosmopolitismo (2007). Per Feltrinelli ha pubblicato La menzogna dell’identità. Come riconoscere le false verità che ci dividono in tribù (2019).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore