Costituzione italiana contro trattati europei. Il conflitto inevitabile

Vladimiro Giacchè

Editore: Imprimatur
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 3 settembre 2015
Pagine: 96 p., Brossura
  • EAN: 9788868303389
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Lotta all'inflazione e autonomia della banca centrale, massima concorrenza e minimo intervento dello Stato nell'economia sono i principi chiave dei trattati europei. Questo saggio dimostra che essi esprimono un'idea di società in conflitto con quella propria della nostra Costituzione e con la tutela dei diritti fondamentali che questa prevede, a cominciare dal diritto al lavoro. Tale conflitto è reso evidente dalla forzatura rappresentata dall'inserimento in Costituzione, in obbedienza alle regole europee del Fiscal compact, del nuovo art. 81 che prevede l'obbligo del pareggio di bilancio: un vero e proprio cuneo che scardina il sistema dei fondamentali diritti costituzionali. Contro la logica del "vincolo esterno" che quell'articolo rappresenta è necessario riaffermare la validità dell'impianto originario della nostra Costituzione e la sua priorità sui trattati europei.

€ 5,95

€ 7,00

Risparmi € 1,05 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    n.d.

    12/11/2018 16:54:36

    la semplicità, si lo consiglierei a tutti

  • User Icon

    michele

    23/09/2015 10:24:05

    E'un libro che consiglio. Perchè Giacchè spiega con chiarezza il valore della Costituzione italiana e l'esito della sua manomissione

Scrivi una recensione