Crack the Skye

Artisti: Mastodon
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Reprise
Data di pubblicazione: 27 marzo 2009
  • EAN: 0093624987222
Disponibile anche in altri formati:

€ 6,20

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello
Descrizione

E’ l’album che volevano fare da sempre e finalmente ci sono riusciti!Loro stessi ci scoprono cose nuove ogni volta che lo riascoltano. E’ un viaggio musicale che sale e scende come una strada di montagna o come dal profondo dell’anima fino a perdersi nell’universo sconfinato, al di là di ogni immaginazione. E’ un disco alla vecchia maniera che va ascoltato dall’inizio alla fine, per poi farlo ripartire di nuovo. E’ anche un disco molto autobiografico, scaturito da un bruttissimo incidente stradale che Brent (chitarra) ha subito dopo gli MTV Video Music Awards.Paragonati agli elementi, possiamo dire che l’album “Leviathan” era acqua e che “Blood Mountain” era terra. “Crack the skye” è sicuramente aria, come un buco nel tetto da cui si vede il cielo.Lo si può paragonare a quegli album progressive tanto in voga negli anni ’70. I ragazzi di oggi hanno bisogno di questa musica.

Disco 1
  • 1 Oblivion
  • 2 Divinations
  • 3 Quintessence
  • 4 The Czar: Usurper - Escape - Martyr - Spiral
  • 5 Ghost of Karelia
  • 6 Crack the Skye
  • 7 The Last Baron

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    massimiliano

    19/02/2010 20:15:24

    miglior disco rock di tutto il 2009...stoner,sludge metal,progressive e psichedelia trovano la sintesi perfetta, grazie alla maestria di una band che oggi probabilmente nel suo campo non ha eguali

  • User Icon

    Tie

    27/04/2009 22:14:07

    I Mastodon progrediscono vertiginosamente da un disco all'altro.....li consiglio a tutti quelli che AMANO la musica, in generale. Mi fanno sorridere quelli che dicono che non esistono più gruppi degni nel mondo del rock n roll: i gruppi ci sono, cercateli! Non accontentatevi delle cagate che passano alla radio.....non esistono solo Pete Doherty e i Franz Ferdinand. C'è una generazione di musicisti (Mars Volta, Mastodon, Meshuggah, Cynic....) che stanno facendo la storia e in pochi se ne accorgono. Ma siamo nell'epoca di internet o negli anni Cinquanta? Svegliaaaaaa

Scrivi una recensione