Categorie

Pawel Gajewski

Editore: EMI
Collana: Fattore R
Anno edizione: 2013
Pagine: 160 p.
  • EAN: 9788830720954

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giovanni Caprile

    02/04/2015 22.15.59

    Il libro di Pawel Gajewski che getta una carrellata su due importantissime realtà del Cristianesimo che nonostante tutto continuano ancora oggi ad essere molto spesso messe in secondo piano quando se non del tutto trascurate ad esclusivo vantaggio della sua componente largamente maggioritaria, ovvero il Cattolicesimo, mi ha aperto gli occhi soprattutto sugli Anglicani, ovvero la Chiesa d'Inghilterra. L'Anglicanesimo è di alcuni anni posteriore alla riforma luterana e calvinista, e si affermo' in modo completamente diverso. Infatti mentre le dottrine di Lutero e di Calvino si diffusero mediante la predicazione aperta, l'Inghilterra si trovo' trascinata nello scisma dal Cattolicesimo in seguito alla decisione del suo sovrano. Nel 1527 Enrico VIII chiede al Papa di annullare il suo matrimonio con Caterina; due anni dopo Clemente VII avoca a se' la decisione-che naturalmente sara' negativa-e pare che proprio in questo periodo il re concepisse il disegno di staccarsi da Roma e proclamarsi capo supremo della Chiesa in Inghilterra.Il 3 novembre 1534 il Parlamento promulga l'Atto di supremazia che riconosce al sovrano l'autorita' suprema anche in campo dottrinale. Lo scisma e' consumato. Ma lentamente si erano andate infiltrando anche dottrine luterane, la cui presenza si accentua ancor piu' man mano che si indeboliscono e scompaiono le ultime resistenze, e uomini nuovi prendono in mano le sorti della Chiesa. Tali semi giungono, poi, a completa maturazione sotto il regno di Edoardo VI(1547-1553) e ancor piu' sotto quello di Elisabetta I (1558-1603). Questa e' la nascita dell'anglicanesimo.Il contenuto liturgico e dottrinale del nuovo culto venne condensato nel Libro della preghiera comune e nella Professione di fede.Il primo, che ebbe varie redazioni fino a quella definitiva del 1662,comprendeva una scelta di messali di testi desunti dal breviario, dal messale, dal rituale e dal pontificale dei cattolici fino allora in uso, ma adattati alle nuove dottrine dei protestanti

Scrivi una recensione