Il cromosoma Calcutta

Amitav Ghosh

Traduttore: A. Nadotti
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2000
Formato: Tascabile
In commercio dal: 12 settembre 2000
  • EAN: 9788806156107
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,75
Descrizione

New York, futuro prossimo. Antar, egiziano, naviga in rete alla ricerca di notizie su un certo Murugan, eccentrico studioso indiano. Scopre che nel 1995, a Calcutta, Murugan svolgeva a sua volta ricerche sul Premio Nobel 1902 per la medicina, Ronald Ross, scopritore delle modalità di trasmissione del virus malarico dall'anofele all'uomo. E se tutti quanti fossero l'esperimento di un altro? Un qualcuno che aveva enorme interesse a sviarli da ricerche e scoperte molto più importanti...

€ 4,75

€ 8,80

5 punti Premium

€ 7,48

€ 8,80

Risparmi € 1,32 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    jeko

    03/10/2012 18:25:01

    è il primo romanzo di ghosh che leggo. L'ho trovato affascinante, capace di catturare il lettore, insinuante(come dice maurizio in un altro commento), dal coinvolgente intreccio(quasi da perdersi a dire il vero). non trovo affatto che l'autore si perda sul finale come è stato scritto; lascia piuttosto una porta aperta alla fantasia per chi ha voglia di provare a dare un senso all'insieme. non nego di averne dovuto rileggere alcune parti dopo la conclusione per comprendere meglio, ma è stata un'emozione rileggere pagine precedenti a cui,prima del finale, non avevo dato gran significato. Può astenersi chi sente la necessità di una spiegazione logica ad ogni avvenimento narrato. Bello, lo rileggerò!

  • User Icon

    teo

    23/09/2007 01:06:47

    Datato, sconclusionato (nel vero senso), pieno di trucchetti da scuola-di-thriller, ridicolo quando vuole creare tensione e palloso nel resto. Mah. Forse è per chi legge giusto 4 libri all'anno. t

  • User Icon

    Fabio

    01/08/2007 17:30:52

    Stile da bambino di quinta elementare? Luca75, dimmi dove sei andato a scuola, che voglio mandarci anche i miei figli! Il libro è splendido, perché travalica i limiti del genere fantastico e può essere apprezzato ancora di più dopo avere letto le altre opere di Ghosh.

  • User Icon

    Maurizio Ricci

    07/03/2006 17:53:23

    Ehi, ragazzi! Non posso credere a quello che leggo! Ci sono stati voti BASSI per questo capolavoro? Questo strano libercolo alla prima lettura ti spiazza, ma già alla seconda ti conquista...e rischi di innamoratene, come è successo a me. Qui dissento nettamente dalla lettrice precedente: Ghosh è padrone di uno stile efficacissimo, moderno e ha la non comune abilità di poterlo variare; lo abbiamo visto passare dal reportage giornalistico ("Estremi orienti", "Le linee d'ombra") alla meticolosa e quasi pedante descrizione della vita quotidiana nella campagna egiziana (il bellissimo "Schiavo del manoscritto"), al romanzo fantastico (oltre alla meraviglia di cui stiamo qui trattando, è notevole anche "Il cerchio della ragione"); lo abbiamo visto bearsi e perdersi nella ricerca bibliografica (ancora "Lo schiavo del manoscritto")....Ultimamente ho avvertito nella sua prosa un certo calo di tensione ("Il palazzo degli specchi", "Il Paese delle maree"), ma anche in queste opere meno riuscite ci sono pagine memorabili. Insomma, uno di quegli autori da comprare e leggere a scatola chiusa.

  • User Icon

    DP

    24/06/2004 12:01:10

    Vedo che le recensioni precedenti danno voti bassi. A me e mia moglie è talmente piaciuto che siamo andati in Orissa e a Calcutta (i luoghi del romanzo) in ferie .... Calcutta è una città estremamente affascinate e così è il libro di ghosh: si legge tutto di un fiato. La resa dei personaggi e dell'atmosfera è perfetta. Però molti vanno in India e non a Calcutta: questione di gusti.

  • User Icon

    Luca75

    24/10/2003 16:13:41

    Mah... lo stile mi sembra quello di un bambino di quinta elementare. Libro inutile.

  • User Icon

    claudia

    08/03/2003 11:46:59

    Boh, anche se così straordinariamente celebrato a ma ha un po' deluso specialmente dopo aver apprezzato Il Palazzo degli Specchi e Le linee d'ombra dello stesso autore. Anche se devo ammettere che la ricchezza della fantasia di ghosh è sempre sorprendente.... Alla fine sembra che lo scrittore si sia un po' perso...non so....e voi che dite?

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione