Traduttore: T. Dobner
Collana: Pickwick
Edizione: 2
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 maggio 2014
Pagine: 378 p.
  • EAN: 9788868362041

24° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Horror e narrativa gotica - Narrativa horror

Disponibile anche in altri formati:

€ 9,26

€ 10,90

Risparmi € 1,64 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alfonso "King of GnG" Maruccia

    19/09/2017 23:13:30

    L'orrore pesa 100 chili e ti mangia brano a brano. Cujo è un San Bernardo dal peso di un quintale, una bestia di cane impressionante a vedersi ma docile e amante dei bambini. Cujo ama tutti gli umani, in realtà, soprattutto la famiglia di UOMO, DONNA e BAMBINO che l'ha preso con se e gli lascia ampia libertà di movimento in una casa isolata con annesso fienile trasformato in officina per auto. Le cose vanno ovviamente male, anzi malissimo quando il docile Cujo fa il suo incontro con il destino, e il destino ha piccoli denti appuntiti che ti strappano la carne dal naso e ti attaccano una malattia degenerativa del sistema nervoso centrale che non lascia scampo. Dopo l'incidente Cujo non sarà più se stesso, e alla fine si trasfomerà in un mostro dolorante che odia il mondo, l'aria, i rumori forti e passa ogni momento vigile a desiderare di azzannare, squartare, uccidere e divorare tutto quello che si muove e che ha un odore. Il mostro agisce a Castle Rock, cittadina di provincia eletta da King a centro di gravità permanente del suo personale immaginario orrorifico e che nel racconto in oggetto è popolata da personaggi alle prese con vite problematiche, matrimoni in crisi (con tanto di amanti dalla testa calda) e, immancabile, un bambino dalla fantasia più vivida del solito che riesce a percepire il pericolo imminente grazie a chissà quale misterioso potere di preveggenza. Ma in Cujo l'elemento sovrannaturale resta sullo sfondo, il vero protagonista è un orrore molto reale inevitabilmente destinato a travolgere le vite delle persone che incontra con la furia di un uragano. Un urgano di sangue e denti aguzzi, in una storia che non avrà forse la complessità degli altri romanzi del grande autore statunitense ma che si fa comunque apprezzare per la capacità di tratteggiare ritratti e poi imbrattarli di rosso, nero e di tutti i colori della paura. 5/5

  • User Icon

    ludwig

    12/12/2015 21:00:53

    La tensione narrativa è sempre alta ,i personaggi all'altezza della trama, la visione del cane nella fase acuta della malattia è raccontata bene.insomma un libro consigliato per gli amanti del genere.

  • User Icon

    Shepard81

    07/07/2014 15:52:27

    Gran bel libro, uno dei primi di King. Scrittura appagante, situazioni e personaggi ben costruiti e narrazione efficace. Peccato per alcune pagine secondo me inutili (tipo i dialoghi e le riflessioni di lavoro tra Vic e Roger) che a mio parere tolgono forza alla "spinta narrativa". Ma di certo non è l'unico libro di King che ha questo difetto (seppur piccolo). Voto :4,5. Consigliato.

Scrivi una recensione