Il cuore umano all'incanto - CD Audio di Giovanni Legrenzi

Il cuore umano all'incanto

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Giovanni Legrenzi
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Tactus
Data di pubblicazione: 1 gennaio 2003
  • EAN: 8007194102536

€ 16,90

Punti Premium: 17

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Sinfonia
2
Io, che sono un core umano
3
O mondo, o piacere
4
E dunque il core umano
5
Di nuovo rimbomba
6
Core umano non temere
7
Cor uman, se ti miro
8
Dolce prezzo! o quanto, o quanto
9
Cerca monete, o cor che sian piu' sode
10
Senti o cor non t'ingannare
11
Taci piacer, non piu', tu m'incateni
12
Che cosa e' il piacere?
13
Dico anch'io ch'e' verita'
14
Saggia sentenza
15
Eh, non temer, il mondo ascolta
16
Innalza il guardo a la celeste mole
17
A dirtela schietta
18
Cauto consiglio! io mi vo' dare a voi
19
Madrigale "ecco viene gia servo il core"
20
Sinfonia
21
Soccorrete o cieli amici
22
Sento che 'l cor umano
23
Un sentiero fiorito
24
E quai cieli invocar puoi
25
Ahi qual gelido orrore
26
Abissi orribili
27
Maledico i tuoi piaceri
28
Questi queruli accenti, e 'l grido roco
29
O giesu' mio, mio redentor, mia vita
30
Discacciato dal mondo, a dio pretendi
31
No mio dio, ma gira il ciglio
32
Chiudi l'indegne invidiose labbra
33
Dunque al cielo alzerassi un cor di fango
34
Ma tu, ma tu rimira, o core ingrato
35
Dunque omai rimirate, umani cori
36
Madrigale "se v'offre il mondo"
  • Giovanni Legrenzi Cover

    Compositore. Inizialmente attivo a Bergamo, poi a Ferrara, si stabilì infine a Venezia, dove fu vicemaestro e poi maestro di cappella di San Marco. La sua fama si impose rapidamente a livello europeo, sia per la produzione operistica sia per quella strumentale e sacra. È considerato uno dei maggiori compositori del barocco veneziano, continuatore in campo teatrale della tradizione di Monteverdi e Cavalli. Notevoli, nelle sue opere (una ventina fra cui Totila, 1677, e Il Giustino, 1683), la varietà strutturale, la ricchezza di accenti drammatici, la vivezza della caratterizzazione dei personaggi, l'incisività e l'eleganza degli intensi archi melodici, la genialità del tratteggio umoristico (con uso anche di elementi ricavati dalla musica popolare). Compositore fecondo di musica sacra, L. contribuì... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali