Categorie

Mario Baratto

Editore: Liguori
Collana: Letterature
Anno edizione: 1990
Pagine: 240 p.
  • EAN: 9788820718039

scheda di Cipolla, A., L'Indice 1991, n. 2

A sei anni dalla sua scomparsa, vengono raccolti in volume alcuni scritti dispersi di Mario Baratto, integrando in tal modo il corpus critico dello studioso e continuando quell'operazione di recupero dei suoi inediti iniziato nel 1985 con la pubblicazione presso Neri Pozza di un primo gruppo di saggi, "La letteratura teatrale del Settecento in Italia. Studi e letture su C. Goldoni". Il nuovo volume raccoglie ora una serie di contributi, scelti da Giancarlo Mazzacurati, che pur strettamente dipendenti dall'occasionalità più diversa, come convegni e conferenze, si inseriscono nello specifico delle linee di ricerca perseguite da Baratto. Da un lato infatti i saggi riportati affrontano le origini del teatro moderno, con particolare attenzione alla commedia del Cinquecento e all'avventura teatrale del Ruzante; mentre per altro versante alcuni interventi si rivelano una preziosa testimonianza dell'attento interesse dello studioso per la drammaturgia del primo Novecento, con puntuali letture interpretative del teatro di Pirandello e di D'Annunzio. L'analisi dei testi si rivela determinante e centrale, essendo Baratto uno dei primi studiosi ad aver focalizzato la propria ricerca sulla letteratura teatrale, disciplina intesa come spazio autonomo tra la storia del teatro e la più generale storia della letteratura.