Categorie

Iosif Brodskij

Traduttore: G. Forti, G. Buttafava
Editore: Adelphi
Edizione: 5
Anno edizione: 1988
Pagine: 68 p. , Brossura
  • EAN: 9788845902857

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Davide

    05/08/2005 09.40.41

    The condition we call exile, il titolo in originale considerato che Brodskij era un'amante della letteratura inglese, è un'affermazione che si potrebbe dire 'ideologica' nel senso che all'esilio, volontario o forzato, viene data una valenza, un senso esistenziale concreto che non si riduce alla disperazione di chi è portato a stare fuori dalla propria terra, anzi l'esilio è una perenne condizione di vita, anche dei non esiliati. Condizione dell'assenza e della mancanza per capire e vivere. Per lui che ha vissuto in fondo l'esilio ne ha colto tutte le sfumature possibili. Un piccolo saggio esistenziale. Da leggere per capire non solo Brodskij stesso, ma anche Dante, Joyce e gli altri.

Scrivi una recensione