Dancing Paradise (3 DVD) di Pupi Avati - DVD

Dancing Paradise (3 DVD)

Dancing Paradise

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Dancing Paradise
Regia: Pupi Avati
Paese: Italia
Anno: 1982
Supporto: DVD
Numero dischi: 3
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 12,80

Venduto e spedito da TUTTOSULVIDEO

Solo 1 prodotto disponibile

+ 5,00 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 12,80 €)

Dancing Paradise è un mitico suonatore scomparso nel nulla. Suo figlio William, ormai ragazzo, decide di andarlo a cercare. Un viaggio che è l'occasione per risalire le origini della musica popolare.
  • Produzione: Rai-Eri, 2013
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 182 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: Full screen
  • Area2
  • Pupi Avati Cover

    Inizia la sua carriera artistica nel jazz come clarinettista, fa parte infatti della Reno Jazz Gang con cui incide anche qualche disco, gruppo che abbandona dopo l'ingresso nella band di Lucio Dalla con cui rimane grandissimo amico e che collaborerà a vari film di Avati. Lavora poi per quattro anni alla Findus surgelati, anni che considera i peggiori della sua vita.Intraprende poi la via del cinema e riesce a collaborare alla sceneggiatura di Salò e le 120 giornate di Sodoma di Pasolini. Come regista gira alcuni horror tra cui nel 1976 La casa delle finestre che ridono. L'anno successivo esce Bordella, una commedia che ha tra gli interpreti un giovanissimo Christian De Sica. Da ricordare anche la regia televisiva di uno speciale dedicato ai Pooh.Inizia poi a girare una serie... Approfondisci
  • Gianni Cavina Cover

    Attore italiano. Si forma come interprete teatrale al Teatro Stabile di Bologna, sotto la direzione di Franco Parenti. Al cinema deve la sua fama soprattutto all’opera del concittadino P. Avati, con cui esordisce nel 1968 con Balsamus, l’uomo di Satana, e per cui recita anche in tutti i film successivi, fino a Noi tre (1984) e Regalo di Natale (1986). La sua prova più matura è tuttavia in Atsalùt pàder (1979) di P. Cavara, dove dà vita alla figura di un frate anticonformista divenuto simbolo della più autentica carità evangelica nelle campagne parmensi del primo Novecento. Approfondisci
Note legali