Categorie

Marina Scardavi

Anno edizione: 2012
Pagine: 280 p. , ill. , Brossura
  • EAN: 9788831542289

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    gianfranco

    11/01/2014 10.24.11

    libro bellissimo emozionante che tocca un mondo che a volte ci sfiora senza che ce ne accorgiamo. Dopo aver letto questo libro credo che guarderemo le persone che vivono in strada con occhi diversi! un plauso particolare all' autrice, una dottoressa che dedica il suo tempo a curare gli ultimi gli abbandonati dando loro la possibbilita'di un pasto caldo di una doccia e di tanto tanto ancora...

  • User Icon

    Anna Costantino

    10/11/2012 12.30.20

    Marina Scardavi è un medico che racconta il suo viaggio per i vicoli più sconosciuti di Palermo,in compagnia di Mo,Mohammed,un clochard iraniano.L'autrice con registratore e macchina fotografica raccoglie le storie dimenticate,di persone invisibili,emarginate.Con estrema semplicità prende per mano il lettore e lo accompagna alla scoperta di un mondo sconosciuto che,il più delle volte,non si ha il coraggio di affrontare:spesso sporchi e ubriachi,i barboni fanno paura.Ma se entri in contatto con uno di loro ti accorgi che ha un'anima,ti scuote.Innocenti,orfani,guerrieri,Eroi alla ricerca del proprio sé perduto,non sono diversi da nessuno di noi,ma sono semplicemente persone che,"fregate dalla vita",non sono riuscite a superare le "gravi difficoltà interiori" e si sono lasciate"paralizzare dall'Ombra".È una cruda realtà quella della strada:alcol,droga,violenza,diffidenza e oscurità la caratterizzano.Ma l'autrice mostra come,dietro a ogni storia,si nasconde un unico grande problema che accomuna tutti e che può sconvolgere qualsiasi essere umano:la solitudine.I clochard non giudicano,ma sono sognatori,viaggiatori con un forte spirito di avventura,ma che rimangono oppressi da una grande isolamento interiore.Marina non solo focalizza il suo obiettivo verso tutti coloro che dalla società sono considerati ultimi;restituendo voce e dignità all'uomo di strada;ma,a partire da questo focus,quale è l'incontro con l'altro/il" diverso",compie una vera e propria analisi dell'animo umano.L'Ombra che a volte "guida" e altre "paralizza" i protagonisti delle storie,diventa uno specchio per chiunque legge;specchio che esige da parte di ciascuno il confronto con la parte più profonda di Sé.Così,Mo,il compagno di viaggio, rivela che l'Uomo è l'Ombra.Dice Mo:<<la mia Ombra cammina sempre davanti a me.È la mia anima.>>Il libro è pervaso da un senso di speranza e di fiducia nella vita che come una danza genera,nell'incontro autentico con l'altro,armonia,bellezza e gioia:una danza delle Ombre!

Scrivi una recensione