Categorie

Koji Suzuki

Traduttore: E. Cervini
Editore: Nord
Collana: Narrativa Nord
Anno edizione: 2006
Pagine: 267 p. , Rilegato
  • EAN: 9788842913849

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fiamma

    22/04/2011 11.56.06

    Dopo aver letto la trilogia di Ring sono rimasta un po' delusa da questi racconti, mi aspettavo decisamente di meglio. Sono semplici storie di fantasmi, un po' banali a dir la verità e anche un po' noiose. Forse però immaginandone la realtà potrebbero risultare un po' inquietanti!

  • User Icon

    Vittorio

    27/08/2009 23.06.14

    Questi racconti possono essere interessanti per chi ha amato The Ring perche' mettono meglio a fuoco alcuni temi cari all'autore: la paternita' o la sua mancanza nel caso di madri single e le troupes di teatro sperimentale. Purtroppo alcuni racconti hanno una struttura scontata e dilettantesca. Per es. "Acquarelli" e' semplicemente una storia dentro una storia: alla fine viene rivelato che il tecnico di scena che cerca di riparare il tubo dell'acqua, e' semplicemente parte di uno spettacolo teatrale. In "Alla Deriva" non e' il protagonista che scopre la causa della sua morte, ma semplicemente il narratore omniscente spiega tutto alla fine: una struttura decisamente banale!

  • User Icon

    Ciaby92

    12/04/2009 16.15.05

    Incredibile collezione di racconti del terrore puramente nipponici. Una vera e propria gioia. Suspense portata a livelli altissimi. Un must.

  • User Icon

    THE AND

    24/04/2007 20.18.55

    E' il primo romanzo giapponese che leggo di questo autore e sicuramente non sarà l'ultimo..Fantastici alcuni racconti, altri di difficile comprensione per la nostra mentalità occidentale a mio avviso comunque consiglio la lettura..

  • User Icon

    Marino

    26/01/2007 18.03.28

    Ho letto per la prima volta racconti di questo autore giapponese dal cognome "motociclistico" e devo ammettere che le storie filano ...a tutto gas! Non è una sorpresa che i nipponici siano abili nel gestire l'horror, basti guardare qualche film "made in Japan", ma Suzuki ha la raffinatezza perversa di farti accapponare la pelle senza troppe descrizioni truculente...E questa è una qualità che pochi possono vantare!

  • User Icon

    Massimo

    07/07/2006 22.50.13

    Tante storie che con garbo e ottimo stile vanno a scavare nel nostro inconscio, proprio là dove si annidano le paure e le ansie. Ed è così che, con l’acqua come fil rouge di tutti i racconti, il lettore rimane attratto (senza traumi) dalle fantasie angosciose, ma intriganti che l’autore ci propone: un’attrazione ancor più marcata da un ambientazione affascinante, espressione di una cultura e di stili di vita per noi lontani. Assolutamente consigliabile.

  • User Icon

    Francesco Bargellini

    29/03/2006 02.49.55

    Altro che film in inglese. Guardatevi l'originale giapponese, il resto sono solo barzellette

  • User Icon

    Bimba

    26/01/2006 11.45.13

    Preferisco i romanzi, ma questi racconti non sono male. Il primo è stupendo (ho visto anche il film in inglese), il secondo anche. Non ho capito bene quello intitolato Acquarelli, ma forse è colpa mia. Lo consiglio.

  • User Icon

    Alfredo Santarelli

    23/01/2006 15.24.25

    Il libro è una bomba. Il racconto Alla deriva è meraviglioso, ma anche gli altri sono superiori alla media. Può piacere anche a chi non ama i racconti perché in un certo senso tutte le storie sono collegate; si può quasi parlare di romanzo.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione