Darwinismo neurale. La teoria della selezione dei gruppi neuronali

Gerald M. Edelman

Traduttore: S. Ferraresi
Editore: Einaudi
Anno edizione: 1995
In commercio dal: 1 gennaio 1997
Tipo: Libro universitario
Pagine: XXXIII-492 p., ill.
  • EAN: 9788806127527
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
In questo libro Edelman pone a confronto la teoria istruzionista, con la quale la biologia si è spiegata l'origine della specie, la specificità degli anticorpi e il funzionamento del cervello, con quella selezionista, che pare oggi più corretta per spiegare sia l'origine della specie sia la specificità imunologica.

€ 23,80

€ 28,00

Risparmi € 4,20 (15%)

Venduto e spedito da IBS

24 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Il darwinismo neurale è la teoria sul cervello che ne spiega la nascita, sviluppo, l'evoluzione e la funzionalità attraverso l'applicazione tematica del selezionismo. Selezionismo vuol dire mettere al centro di ogni spiegazione la variabilità e la scelta invece dell'istruzione rigida e del determinismo. Edelman descrive questa ridondanza in ogni possibile livello del cervello, dal gene al neurone, alla sinapsi, alla mente e, di ritorno, al gene, in un vertiginoso "strano anello". Le teorie selettive, da Darwin in poi, hanno impiegato decenni per sostituirsi al loro opposto - l'istruzionismo - ma hanno poi rivoluzionato le rispettive discipline. Se il selezionismo sarà confermato anche ora, il darwinismo neurale - come libro e come concetto - è destinato a divenire un classico, e ci obbligherà a ripensare il nostro modo di percepire, ricordare e agire e, perche no, di progettare automi neurali, di cui la famiglia Darwin concepita da Edelman è un primo passo.

Scrivi una recensione