Categorie
Artisti: David Gilmour
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Plg Uk
Data di pubblicazione: 25 agosto 2006
  • EAN: 0094637084328
Disponibile anche in altri formati:

€ 14,90

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello
Disco 1
  • 1 Mihalis (2006 Digital Remaster)
  • 2 There's No Way Out Of Here (2006 Digital Remaster)
  • 3 Cry From The Street (2006 Digital Remaster)
  • 4 So Far Away (2006 Digital Remaster)
  • 5 Short And Sweet (2006 Digital Remaster)
  • 6 Raise My Rent (2006 Digital Remaster)
  • 7 No Way (2006 Digital Remaster)
  • 8 Deafinitely (2006 Digital Remaster)
  • 9 I Can't Breath Anymore (2006 Digital Remaster)

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabio T.

    30/10/2012 11.19.06

    Ottimi brani, sonorità perfette e ancora tutta la grinta, il talento e la creatività di un grandissimo chitarrista. Di certo il suo miglior album solista. Da non perdere.

  • User Icon

    Armando

    19/07/2012 16.05.21

    Omonimo esordio da solista per David Gilmour, storico chitarrista dei Pink Floyd. Questo disco, datato 1978, alterna brani di tipico stampo progressive, che intendono richiamare il lavoro svolto efficacemente da Gilmour per i Pink Floyd, ad altri più leggeri, con un'impronta stilistica chiaramente votata al blues rock. Grande punto debole del disco è sicuramente quello di richiamare in vari brani, soprattutto nelle strumentali, sonorità di Animals, disco dei Floyd uscito l'anno precedente. E' interessante comunque notare come in diversi punti del disco venga anticipato quello che sarà il sound dei Pink Floyd senza Roger Waters al comando, che abbandonerà il gruppo nel 1985: in particolare verrà ripresa la strumentale Raise My Rent, che, perfezionata e ri-arrangiata, andrà a costituire What Do You Want from Me? e Marooned su The Division Bell (1994). In definitiva, si può definire David Gilmour come un buon disco, dal sound indiscutibilmente legato a quello dei Pink Floyd, con punte altissime toccate in pezzi come There's No Way Out of Here (cover degli Unicorn, un gruppo prodotto dallo stesso Gilmour negli anni '70) e No Way.

Scrivi una recensione