Categorie
Editore: Mondadori
Collana: Oscar classici
Anno edizione: 1990
Formato: Tascabile
Pagine: 154 p.
  • EAN: 9788804333630
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,22

€ 8,50

Risparmi € 1,28 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Il primo libro scritto sulla lingua volgare, per promuoverne l'uso poetico. Due saggi introduttivi analizzano la fortuna dell'opera nella cultura italiana e il latino usato da Dante.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Nicola Vendramin

    27/02/2004 13.16.45

    Il libro, scritto da Dante in latino perchè riservato ai dotti dell'epoca e lasciato incompleto, è un ottimo saggio sullo sviluppo delle lingue romanze. Sorprendente è vedere come Dante avesse già capito al suo tempo la parentela delle lingue neoromanze. Anche se il punto di partenza era sbagliato, le lingue romanze derivano dal latino e non è il latino una costruzione artificiosa per la comunicazione tra gli individui, interessante è vedere la terminologia consigliata da Dante per i poeti o come egli nel primo capitolo faccia una storia della propria lingua. Una lingua che a dispetto delle incertezze dei colti s'è poi affermata anche tra la letteratura. Dante fu sempre all'avenguardia per il suo tempo e la sua scelta linguistica, IL VOLGARE, è stata la scelta vincente. Chi potrebbe oggi leggere il suo magnifico poema se l'avesse scritto in latino?

Scrivi una recensione