Il debito - Glenn Cooper,Barbara Ronca - ebook

Il debito

Glenn Cooper

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Barbara Ronca
Editore: Nord
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,06 MB
Pagine della versione a stampa: 418 p.
  • EAN: 9788842930570
Salvato in 38 liste dei desideri

€ 3,99

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ritorna l’autore dei bestseller
La Biblioteca dei Morti Il segno della croce

Nell’Archivio Segreto Vaticano, sepolto dalla povere del tempo,
è custodito un documento sconcertante.

Per il papa è la pietra su cui costruire una nuova Chiesa,
per altri una scoperta da celare agli occhi del mondo.
Per sempre.

In Vaticano è in corso una guerra silenziosa.
E nessuno è al sicuro…

Forse non è il paradiso, ma per Cal Donovan, docente di Storia della religione, è come se lo fosse. Per ringraziarlo del suo ruolo cruciale nel caso del sacerdote con le stigmate, papa Celestino VI ha infatti concesso a Cal un privilegio straordinario: l’accesso illimitato alla Biblioteca Vaticana e all’Archivio Segreto Vaticano; chilometri di scaffali su cui sono conservati centinaia di migliaia tra manoscritti, documenti antichi e reperti inestimabili. E Cal ne approfitta subito per le sue ricerche su un oscuro cardinale italiano vissuto a metà dell’Ottocento, durante i moti rivoluzionari che avevano sconvolto lo Stato Pontificio. Ed è così che s’imbatte in una lettera privata del segretario di Stato dell’epoca, in cui si fa riferimento a un banchiere e alla necessità di trasferirlo in gran segreto fuori Roma. Nel corso degli anni, Cal ha imparato a fidarsi del proprio istinto e quella strana vicenda lo attira come una calamita. Non può tuttavia immaginare che, dalle pagine ingiallite, emergerà un fatto sconcertante: un ingente debito – mai restituito – contratto in segreto dalla Chiesa con una banca gestita da una famiglia ebrea. Né può prevedere la sorprendente richiesta di Celestino: trovare le prove che quel debito è ancora valido. Ma quali sono le reali intenzioni del papa? Cal non è l’unico a porsi quella domanda. Per alcuni membri della Curia è in gioco la sopravvivenza stessa della Chiesa, e sono pronti a usare qualsiasi mezzo pur di fermare le ricerche di Cal e ostacolare i progetti del papa…

 

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,68
di 5
Totale 28
5
8
4
10
3
4
2
5
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Bellissima saga

    18/05/2020 08:14:17

    Ho divorato i 4 libri delle ricerche del Dottor Donovan in appena 2 settimane. Rispetto agli altri romanzi, questo, ha sicuramente una storia che va ad un ritmo più tranquillo e meno frenetico ma, come tutti gli altri è sempre stupendo

  • User Icon

    Pasquale

    13/05/2020 17:33:52

    Ritorno di Glenn Cooper in un romanzo un po' fuori dagli schemi. Senza spoilerare nulla, questo romanzo si discosta dai precedenti in quanto, a parer mio, risulta essere leggermente più lento e meno frenetico. Il tutto si gioca nelle stanze del potere del Vaticano e negli intrighi di una potente famiglia di banchieri. Come sempre, Cooper mescola sapientemente finzione con fatti realmente accaduti facendo entrare in gioco anche figure storiche realmente esistite. Comunque, consigliato a tutti coloro che apprezzano i romanzi dello scrittore di Harvard

  • User Icon

    J

    12/05/2020 16:35:34

    Glenn Cooper stupisce sempre, thriller avvincente, si legge tutto d'un fiato

  • User Icon

    Gianfranco

    12/05/2020 07:41:32

    Una nuova avventura per Cal Donovan, in una splendida Città del Vaticano, nei suoi archivi intriganti. Molto bello, consigliato.

  • User Icon

    paolo de santis

    11/05/2020 12:59:09

    Forse il più bello di Glenn Cooper, storia verosimile con un'appasionata ricerca storica e intrighi che finiscono solo alle ultime pagine

  • User Icon

    Clarissa

    02/05/2020 11:41:50

    Il professore, Cal Donovan, di teologia ad Harvard scopre un debito durante una ricerca negli archivi dello Stato del Vaticano. Questo thriller è scritto molto bene con colpi di scena. La scrittura è abbastanza fluida.

  • User Icon

    Dani

    29/01/2020 13:35:36

    Il più bel libro di Cooper, dopo la trilogia dell'Inferno senza capo ne coda, un thriller ben costruito, avvincente e soprattutto credibile, senza gli eccessi fantasiosi e campati in aria di Dan Browne. Divorato!

  • User Icon

    Filippo

    21/09/2019 20:51:12

    Geniale! Avvincente, mai scontato ! Una spanna sopra tutti!

  • User Icon

    Luisa

    21/07/2019 16:59:58

    Meraviglioso, come tutti i libri di questo autore. Riesce a svelare e mettere in luce i complotti e gli intrighi che realmente sono presenti nel mondo del Vaticano, attraverso l'uso di una straordinaria trama piena di suspance e colpi di scena. Eccezionale!

  • User Icon

    Tomas

    13/06/2019 16:00:01

    Trama accattivante e ben costruita. DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE!

  • User Icon

    Caterina

    09/06/2019 21:55:47

    Questo è il primo libro di Cooper che ho letto, ebbene mi è piaciuto tantissimo; non mi sarei mai aspettata che delle semplici ricerche di un famoso professore si sarebbero trasformate in una vicenda cosí complessa da tenermi incollata alle pagine del libro. Libro che ha sottolineato ancora una volta un elemento fondamentale: non bisogna fidarsi assolutamente di nessuno; lo sa bene il papa che alla fine di tutto si ritroverà con una pistola puntata alla tempia. È un libro pieno di colpi di scena, che genera una suspense tale da permettere al lettore di mantere un ritmo di lettura incalzante; lo stile è scorrevole, di facile comprensione, da render fluida la lettura. Le figure che più mi hanno colpito sono papa Celestino e il professor Donovan, tanto diversi quanto simili, tanto nelle fragilità quanto nelle situazioni di coraggio. Se non lo avete letto, vi consiglio di farlo.

  • User Icon

    Rigus68

    26/11/2018 19:34:50

    Un abile scrittore non può che scrivere un buon romanzo e Cooper non si sottrae a questo impegno. Ha scritto un noir (o thriller) a sfondo storico ben congegnato e con un gran finale a sorpresa. Ci sono alcuni piccoli dettagli che avrebbero potuto essere migliorati. Anzitutto l’aver chiamato l’attuale papa Francesco (cui chiaramente si riferisce) come Celestino VI, (l’ultimo vero papa con questo nome fu Celestino V), dimenticando però che questo alias fu già inventato da Papini nel 1946 nel suo romanzo Lettere agli uomini del Papa Celestino VI. Molti paragonano questo suo lavoro ai romanzi di Dan Brown, io credo sia più simile al Tredicesimo Apostolo di Michel Benoit. Anche lì ci sono cardinali machiavellici che non esitano a ordinare omicidi in nome della fede (o presunta tale). E anche lì si ambienta il romanzo all’epoca di un papa (Wojtyla, un anno prima della sua morte) solo che Benoit non ne fa mistero e lo nomina con nome e cognome. Se Cooper non se la sentiva di nominare papa Francesco avrebbe dovuto almeno inventarsi un nome di un papa mai esistito, per non dare una falsa chiave di lettura. Amleto sosteneva che ci fosse del marcio in Danimarca. In questi due romanzi (e parecchi altri che coinvolgono preti e cardinali che ruotano attorno al papato) sembra che ci sia del marcio anche in Vaticano! L’altro aspetto che avrebbe potuto essere migliorato è quello storico, centrato sui moti del 1848 e la fuga di Pio IX a Gaeta (da cui nasce l’idea geniale del romanzo, un debito che il vaticano contrae con una banca ebrea, che non avrebbe mai ripagato e che in termini odierni ammonterebbe a una somma stratosferica). Avrei gradito che l’autore scavasse un po’ di più sulla figura e sulla vita di Pio IX, il cui papato ebbe una durata record (quasi 32 anni) e tanti danni provocò sia agli italiani sia alla nascita di un moderno stato nazionale unitario, preoccupato ben più del regno terreno della chiesa che del regno celeste.

  • User Icon

    lucy

    03/08/2018 13:03:02

    Per uno scrittore di questa fama, mi sarei aspettata più attenzione alla psicologia dei personaggi ( a volte tratteggiati come macchiette - vedi la dipendenza da alcool di uno dei personaggi- o liquidati senza approfondimento) e allo svolgimanto della trama, che si svolge su due livelli temporali, escamotage che nulla regala in più al dipanarsi della storia. Mi ha annoiato anche come lettura da ombrellone, figuriamoci se avessi dovuto leggerlo come fonte di input culturale in materia di storia e di Vaticano. Non lo consiglio, anche lo stile di scrittura è banale, piatto e senza una cifra riconoscibile.

  • User Icon

    Roberto

    06/06/2018 15:57:43

    Leggo recensioni negative riguardo questo romanzo,e sono sempre più convinto che il giudizio su una lettura è quanto di più soggettivo possa esistere al mondo. A me questo secondo capitolo con protagonista il professor Cal Donovan è piaciuto tantissimo; mi piace il protagonista, Donovan appunto,e mi piace tantissimo Papa Celestino,che ricalca nella sua visione della chiesa la figura di Papa Francesco. Non ho trovato mai noiosa la trama, anzi devo ammettere che forse ho apprezzato di più questo secondo capitolo piuttosto che il primo (Il segno della croce). Che dire, attendo con trepidazione il terzo capitolo. Ottimo Cooper,come sempre.

  • User Icon

    Paolal

    02/05/2018 17:29:16

    buon libro, thriller storico dall'incantevole plot sorpresa finale

  • User Icon

    archipic

    20/03/2018 08:06:10

    Un libro insipido che ha qualche barlume di spunto di un certo interesse ma che naufraga nella stesura e nel ritmo narrativo. Personaggi appena accennati, azione da B-Movie, situazioni paradossali e mediocrità diffusa. Si salvano solo le pagine finali, con un po di suspance e quelle introspettive di Papa Celestino che ricorda e descrive la sua Napoli. Per il resto, un libro che si dimentica molto facilmente.

  • User Icon

    Maria Vittoria

    07/03/2018 13:08:17

    Era da un po' che non leggevo un libro di questo genere e sono rimasta soddisfatta. Consigliato.

  • User Icon

    Claudio

    06/03/2018 09:20:55

    Certo che se Glenn Cooper insiste a scopiazzare un Dan Brown ultimamente in fase di stanca ......... il voto non può andare molto oltre l'uno (a prescindere dal fatto che il protagonista non gode della mia simpatia). La scorrevolezza della scrittura comunque merita un apprezzamento da voto tre. E la media è presto fatta.

  • User Icon

    Marco_1977

    09/02/2018 16:58:22

    Ho letto tutti i libri di Cooper e devo dire che questo è quello che mi ha deluso di più, trama lenta fino quasi a metà libro, poi finalmente un po' d'azione che lo fa risollevare per un buon finale. Senza infamia e senza lode....

  • User Icon

    Giuseppe L

    03/02/2018 11:18:47

    A me è piaciuto tantissimo.

Vedi tutte le 28 recensioni cliente
  • Glenn Cooper Cover

    È uno straordinario caso di self-made man. Dopo essersi laureato con il massimo dei voti in Archeologia a Harvard, ha scelto di conseguire un dottorato in Medicina. Oggi è presidente e amministratore delegato della più importante industria di biotecnologie del Massachusetts ma, a dimostrazione della sua versatilità, è anche sceneggiatore e produttore cinematografico. La biblioteca dei morti è il suo primo romanzo; è stato venduto in 22 Paesi e salutato dal Bookseller come «il debutto più atteso del 2009». La quadrilogia della Biblioteca dei Morti prosegue con Il libro delle anime (2010), Il tempo della verità (Nord 2012) e I custodi della biblioteca (2012). Dannati, primo capitolo di La trilogia dei Dannati,... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali