Dei delitti e delle pene. Edizione rivista, corretta e disposta secondo l’ordine della traduzione francese approvato dall’autore coll’aggiunta del commentario alla detta opera di M. de Voltaire tradotto da celebre autore

Cesare Beccaria

0 recensioni
Scrivi una recensione
Tipologia: Libri vintage
Anno edizione: 1774
  • Prodotto usato
  • Condizioni: Usato - Ottima condizione
  • EAN: 2570020122061

€ 585,00

€ 650,00
(-10%)

Venduto e spedito da libriantichionline

Solo 1 prodotto disponibile

spedizione gratuita

prodotto usato
Quantità:
LIBRO VINTAGE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dei delitti e delle pene. Edizione rivista, corretta e disposta secondo l’ordine della traduzione francese approvato dall’autore coll’aggiunta del commentario alla detta opera di M. de Voltaire tradotto da celebre autore.Londra, presso la Società dei Filo
  • Cesare Beccaria Cover

    (Milano 1738-94) filosofo, economista e letterato italiano. Di nobile famiglia, amico dei fratelli Verri e collaboratore del «Caffè», fu autore di un celebre libro, Dei delitti e delle pene (1764), che ebbe un immediato ed enorme successo in Italia e in Europa, e suscitò vive polemiche; in esso, rifacendosi alle idee umanitarie dell’illuminismo francese, propugnò con logica rigorosa ed eloquenza commossa l’abolizione della tortura e della pena di morte. Nel 1770 pubblicò le Ricerche intorno alla natura dello stile, con cui intese dare alla dottrina retorica (ricollegandosi alle teorie sensistiche di Condillac) un fondamento psicologico. Tra gli altri suoi scritti si ricordano Dei disordini e dei rimedi delle monete nello stato di Milano nel 1762 (1762) e gli Elementi di economia pubblica (1804).... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali