€ 6,99

€ 9,99

Risparmi € 3,00 (30%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Descrizione

Un racconto di formazione che fa pensare a Kechiche e a Guadagnino

"Dei" è la storia di un cambiamento, di una rinuncia, forse momentanea, alla terra. Un ragazzo di campagna nel suo periodo di formazione sente la necessità di spostarsi verso la città, attratto dal mondo dell'intelletto e in conflitto con il mondo rurale che lo ha cresciuto. Eppure di quel mondo è ricco il suo immaginario, ma qualcosa lo spinge ad allontanarsi per crescere nel mondo che per lui è degli “Dei”. Sull’attico all’ultimo piano di un palazzo di città proverà leggerezza affascinato dal modo di vivere di un gruppo di ragazzi "stravaganti". Tuttavia rimarrà in lui una profonda malinconia, una malinconia che pian piano avrà le sembianze di un albero di famiglia al quale scoprirà di essere molto legato...

Un racconto di formazione che fa pensare a Kechiche e a Guadagnino

Trama

Martino ha 17 anni e vive in un casolare della campagna pugliese popolato da pecore e galline ma anche da quelle lavatrici dismesse dalle quali il padre di Martino, Nicola, ricava il ferro per rivenderlo. Nicola vive di espedienti e, nella percezione della moglie Anna, porta a casa solo rottami e miseria. L'unica proprietà di valore è un ulivo secolare solidamente piantato in mezzo al cortile, su cui però incombe la doppia minaccia dell'epidemia di origine batterica che ha colpito gli uliveti pugliesi e della sete di denaro di Nicola. Anche Martino vorrebbe vendere l'ulivo per potersi permettere gli studi all'università di Bari, dove il ragazzo scappa, insieme all'amica Valentina, ogni volta che ne ha l'occasione.

  • Produzione: Europictures, 2018
  • Distribuzione: RAI Cinema
  • Area2