copertina

Delibes (Japanese Limited Edition)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Léo Delibes
Direttore: Ernest Ansermet
Supporto: SHM-CD
Numero supporti: 1
Etichetta: Decca
Data di pubblicazione: 8 ottobre 2008
  • EAN: 4988005529664

€ 47,90

Punti Premium: 48

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Léo Delibes Cover

    Compositore francese. Dopo aver studiato al conservatorio di Parigi con F. Bazin e A.Ch. Adam, fu accompagnatore pianistico al Théâtre-Lyrique e organista in chiese; in seguito divenne maestro dei cori all'Opéra (1865) e professore di composizione al conservatorio (1881). Cominciò a farsi conoscere dal 1856 con alcune fortunate operette (ne scrisse in tutto 17); ma i maggiori successi li colse alcuni anni dopo nel campo dell'opéra-comique e del balletto. All'opéra-comique diede 6 lavori, fra i quali emergono Le roi l'a dit (1873) e soprattutto Lakmé (1883), d'argomento indiano, ancora oggi eseguita in Francia. I 3 balletti La source (1866), scritto in collaborazione con L. Minkus, Coppélia (1870) e Sylvia ou la Nymphe de Diane (1876), frequentemente rappresentati, sono considerati veri capolavori... Approfondisci
  • Ernest Ansermet Cover

    Direttore d'orchestra svizzero. Professore di matematica e fisica all'università di Losanna (1906-12), si dedicò poi alla musica. Dal 1915 al 1923 diresse i Balletti russi di Diaghilev; nel 1918 fondò l'orchestra della Suisse Romande, che guidò fino al 1966. Interpretò soprattutto musica del '900 (Stravinskij, Debussy, Ravel, Bartók ecc.), cui dedicò anche saggi critici. Compendiò le sue concezioni musicali in Les fondements de la musique dans la conscience humaine (1963; nuova ed. ampliata postuma, 1987). Approfondisci
Note legali