DISPONIBILITA' IMMEDIATA

I delitti della Rue Morgue

Edgar Allan Poe

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Mariarosa Mancuso
Editore: Feltrinelli
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 176,04 KB
  • EAN: 9788858851975
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 0,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

“Parigi, Rue Morgue, fine dell’Ottocento. Sono due gli efferati omicidi perpetrati in un appartamento al quarto piano di un vecchio edificio fatiscente. L’anziana Madame L’Espanaye viene trovata nel cortile interno, orribilmente mutilata e sgozzata. Sua figlia Camille, è stata prima strangolata e quindi nascosta nel luogo più insensato di tutti: la cappa del camino. Due omicidi compiuti in un appartamento situato a un’altezza inaccessibile, sprangato dall’interno, senza il benché minimo segno d’intrusione violenta. Attorno alla sinistra scena del crimine, una ridda di testimonianze contraddittorie riguardo a grida distorte e una voce stridula che si esprime in un linguaggio ignoto. Nella completa incapacità degli investigatori di abbozzare sia pure una semplice ipotesi, il prefetto di polizia non ha scelta se non far entrare in scena Auguste Dupin, ironico e iconoclasta investigatore del logicamente possibile, ma soprattutto dell’apparentemente impossibile. E Dupin, esaminando indizi trascurati da tutti, non tarda a rendersi conto che nessun uomo al mondo sarebbe stato in grado di compiere quel doppio, atroce crimine. La risposta, al tempo stesso macabra e beffarda, si trova in fondo a un baratro a molti metri dal suolo, passando per il cavo di un parafulmine appeso nel vuoto, fino a una nave maltese rientrata da uno dei luoghi più remoti della terra. Perché quando la colpa scavalca l’umano, l’unica direzione nella quale guardare non può che essere l’inumano. Il genio gotico di Edgar Allan Poe riesce ancora una volta a trascinare e a coinvolgere, a stupire e ad affascinare. Rue Morgue è il prodigioso racconto che getta le radici assolute del murder mystery investigativo.” Alan D. Altieri. Tratto da “Racconti” pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 81.222
3
di 5
Totale 3
5
0
4
0
3
3
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Annalisa

    21/09/2018 11:03:30

    Farsi ammazzare da una scimmia... Metafora o realta'? E perche' noi lettori dovremmo credere alla storiella che Edgar racconta sulla capacita' analitica? (Quella, per inteso, secondo cui non sarebbe necessaria una grande intelligenza per possederla, anzi sarebbe stato studiato che, per statistica, tale capacita' apparterrebbe maggiormente agli idioti con quozienti intelllettivi bassi)... Vuol forse continuare col delitto? O voleva forse costruire le basi per un classico? Resta comunque il fatto che ha scritto storie migliori. Senza infamia...

  • User Icon

    Marta

    17/08/2018 07:16:05

    Oltre alle prime pagine noiose che parlano di analisi e di come si calcolano le cose questo racconto prende un po' di ritmo ma a me non è piaciuto granché. Di sicuro è un giallo dove il colpevole ti farà dire:"ma no dai, non può essere!"

  • User Icon

    Tiziana

    24/07/2018 11:55:52

    Questo racconto è forse il primo giallo che sia mai stato scritto, e merita di essere letto se non altro per questo primato. Tuttavia, giudicandolo con gli standard contemporanei del genere, può apparire deludente: la rivelazione finale riguardo al delitto impossibile è così implausibile da spezzare la sospensione dell'incredulità. E' impossibile per il lettore che non conosca il finale arrivarci, perché tutti gli indizi sono disposti in modo da legittimare come unica possibile una conclusione assurda. Se non fosse un racconto breve, e se non avesse il valore del primato di cui ho detto, questo fatto avrebbe condotto a una stella (non potendo darne di meno). Tuttavia, I delitti della Rue Morgue va letto tenendo conto del suo contesto, non delle aspettative di un lettore contemporaneo abituato a gialli elaboratissimi e logiche ferree nella loro razionalità.

  • Edgar Allan Poe Cover

    (Boston 1809 - Baltimora 1849) scrittore statunitense. La vita Figlio di attori girovaghi, fu accolto, a due anni, nella casa di un ricco mercante di Richmond, John Allan, che lo allevò senza adottarlo legalmente. Il difficile rapporto con questa figura paterna sostitutiva inasprì in P. il trauma dell’abbandono del padre e quello della morte precoce della madre, la cui immagine si fissò ossessivamente nella sua memoria inconscia. Nel 1815, in Inghilterra con gli Allan, iniziò gli studi, continuati al ritorno, nel 1820, prima a Richmond, poi, per breve tempo, all’università della Virginia. Accusato di debiti di gioco, si trasferì a Boston, dove pubblicò il primo volume di poesie, Tamerlano e altre poesie (Tamerlane and other poems,... Approfondisci
| Vedi di più >
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali