Categorie

Matteo Di Giulio

Collana: Pandora
Anno edizione: 2013
Pagine: 376 p. , Rilegato
  • EAN: 9788820054694

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Manu58

    07/02/2016 08.45.11

    Ho iniziato il libro presa dal contesto storico che da sempre mi affascina. Fino al primo terzo però sono stata perplessa perché la trama faticava a decollare e si stava rivelando molto lento e quasi noioso. Poi, però e fortunatamente per la mia tenacia , i colpi di scena si sono susseguiti a ritmo incalzante fino alla fine. Buona ricostruzione storica, buoni i personaggi, insomma da leggere e apprezzare.

  • User Icon

    Yaris

    26/01/2014 18.11.46

    Confesso che a pagina 100 mi era venuta una voglia matta di chiudere il libro e non riaprirlo più, se capite quello che intendo. Per fortuna posso dire di non averlo fatto, perché poi si è rivelato un bel romanzo ambientato in un'epoca che adoro, e sarebbe stato un peccato perdersi il finale. Ma all'inizio l'ho trovato davvero un po' troppo lento e, se posso permettermi, anche il layout del volume è alquanto strano: troppi capitoli finiscono a quattro righe dall'inizio di una pagina, lasciando disarmanti isole bianche un po' dappertutto... bah, chiamiamola pignoleria... Sono però molto soddisfatta per i vari colpi di scena, che mi hanno spinto più di una volta a dubitare delle mie certezze (ed è esattamente questo che un buon thriller dovrebbe fare, quindi complimenti all'autore); ottimo anche il protagonista, che non è il solito buono per antonomasia, con tutte le virtù e nessun difetto. Anche lui sbaglia, uccide, tortura, mi è piaciuto. La grafica di copertina poi è splendida, la ricerca storica accuratissima e lo stile direi piuttosto semplice ma incalzante. Un unico problema (non so se sia voluto): perché in tre occasioni (p. 210, 253 e 283) i personaggi che fino a un attimo prima - e un attimo dopo - si davano del voi cominciano a usare il lei?

  • User Icon

    Lia

    27/11/2013 10.09.12

    Un libro affascinante, un'immersione totale nella Firenze di fine '400 funestata dalle prediche di Girolamo Savonarola e da un serial killer ipnotico e allucinato. Una storia avvincente che vi terrà col fiato sospeso fino all'ultima pagina.

  • User Icon

    liviana

    16/11/2013 13.55.47

    Ho finito di leggere il libro i delitti delle sette virtù, lo consiglio vivamente a chi ama il romanzo storico. Il contenuto è originalissimo e intrigante tessuto in una ambientazione storica fiorentina. Il libro è scorrevole e i personaggi si muovono in una Firenze del 1480/90 dove in ogni capitolo non mancano i colpi di scena. Complimenti all'autore. Liviana gerini.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione