Delitto capitale - copertina

Delitto capitale

0 recensioni
Scrivi una recensione
Curatore: M. Tagliaferri
Collana: Giallo & nero
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 22 luglio 2010
Pagine: 343 p., Brossura
  • EAN: 9788878519053
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,00

€ 18,00
(-50%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

C'è un delitto che più di altri si può fregiare dell'aggettivo "capitale": l'omicidio. C'è una sola città al mondo con edifici di 2000 anni ancora in uso, costantemente abitati nel tempo, ed è Roma. La Capitale. E a Roma, appunto, c'è un'insula sorta sulle rovine di una torre fatta abbattere da Ottaviano in seguito a un infausto vaticinio. Questo edificio si trova in via della Falce, vicino a Campo de' Fiori. Al suo interno sono stati commessi nove delitti capitali nel corso di venti secoli. Sono in qualche modo legati fra loro, questi omicidi? Grava su di essi una maledizione degli aruspici che furono i primi abitatori del sito? Sono opera di un dio dimenticato, o magari di una setta, di quelle quasi eterne e persistenti? O è tutta colpa dei maligni effetti del radon, un gas venefico che si annida nel sottosuolo? Otto scrittori di gialli decidono di vederci chiaro. L'ipotesi esoterica prevede la presenza di un principio soprannaturale insito nell'edifìcio, come sembrerebbe suggerire un mosaico romano adornante un locale della casa, con una sorta di codice cifrato che allude al mistero del numero 9 (tutti i delitti sono stati commessi in un anno che termina con tale cifra...). Ma questo è solo il punto di partenza di un'antologia tematica che si legge come un romanzo, dove ogni singolo caso è connesso a tutti gli altri; una cavalcata tra crimini e misfatti dal 69 al 2009 dopo Cristo attraverso otto racconti che attestano come Roma sia ormai diventata anche la capitale del giallo tricolore.
Note legali