€ 9,35

€ 11,00

Risparmi € 1,65 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonella

    22/03/2016 16:09:36

    a metà libro pensavo che sarebbe stato il mio ultimo classico! ho fatto veramente fatica nelle parti centrali del libro per l'eccessiva introspezione ma ho voluto continuare e sorpresa! gran finale, la redenzione! ma soprattutto la grandezza di questo scrittore che alla sua epoca ha saputo delineare i personaggi perfettamente nei loro caratteri e pensieri! psicologia pura! ve lo consiglio e se avete difficoltà continuate, specie se siete interessati al modo di funzionare della mente umana.

  • User Icon

    roby

    02/03/2016 15:35:08

    In assoluto uno dei libri più meravigliosi che io abbia mai letto. Non ho mai trovato in nessun autore un'introspezione così spinta e scandagliata dell'animo umano. Dostoevskij è stato un grandissimo pensatore, un profondo conoscitore della psiche umana. Libro consigliato molto, molto vivamente.... si badi di non stare a pensare alla lunghezza... è scritto benissimo (ovviamente, egli è un Grande Scrittore!) e non è per niente tedioso, anzi tutt'altro! Vi farà moltissima compagnia; una volta terminato, vi lascerà un vuoto incolmabile...

  • User Icon

    mile

    07/07/2014 11:07:21

    In questo grandioso romanzo, Dostoevskij analizza da ogni angolazione, a fondo e senza limiti, la tragedia e il dramma interiore del protagonista Raskol'nikov, completamente calato nel contesto socio culturale in cui la sua storia si sviluppa e direi quasi dominato, devastato, dalle difficilissime condizioni ambientali. Il giovane è come impastato, infangato, impolverato, sporcato dalla sua opprimente stanza minuscola come una tomba, dai casamenti tristi dei bassifondi, dall'angosciante miseria, dal mondo della povertà, degli ubriachi, delle prostitute, della disperazione e della follia di una Pietroburgo degradata. Su tale sfondo, la convinzione che un "grande uomo", una persona di prima classe, fuori dall'ordinario, un Napoleone, per compiere grandi azioni a vantaggio dell'umanità, possa anche arrivare a sopprimere la vita di un "pidocchio", di un essere inutile e dannoso per la società, porterà il protagonista all'omicidio di una vecchia usuraia e di sua sorella. Da qui, il giovane Rodion precipiterà in un tormento senza fine, in un delirio folle e incontrollato, da cui riuscirà a riemergere con dolorosa e lacerante consapevolezza in un crescendo di straordinaria intensità. Infinite sono le sfaccettature e le pieghe dell'animo umano analizzate da Dostoevskij, come infiniti sono i punti di vista e le prospettive da cui è possibile guardarlo. Riprendere in mano in età adulta questo romanzo letto anni fa è stata una magnifica riscoperta.

  • User Icon

    Marco

    19/04/2012 12:43:35

    Mi sono avvicinato all'opera con certo timore reverenziale dovuto al calibro dell'autore e, non lo nego, alla mole del volume. Invece è stata una piacevole sorpresa entrare nei meandri della mente di Raskolnikov che Dostoevskij descrive con capacità dialettiche impressionanti. Capolavoro assoluto.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione