Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Destination Rachmaninov - CD Audio di Sergej Vasilevich Rachmaninov,Philadelphia Orchestra,Yannick Nezet-Seguin,Daniil Trifonov

Destination Rachmaninov

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Deutsche Grammophon
  • EAN: 0028948366170
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 15,68

€ 20,90
(-25%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 18,90 €)

Daniil Trifonov conclude il suo viaggio nell’integrale dei Concerti di Rachmaninov.
In questo secondo album il fenomenale pianista russo affronta il celebre Rach 3 e l’affascinante Concerto n. 1.
Sul podio Yannick Nézet-Séguin alla guida della Philadelphia Orchestra, ensemble con la quale il compositore registrò i suoi concerti oltre 80 anni fa.
Disco 1
1
The Bells op.35. I. Allegro ma non tanto
2
Piano Concerto n.1 in F-Sharp Minor op.1. I. Vivace
3
Piano Concerto n.1 in F-Sharp Minor op.1. II. Andante
4
Piano Concerto n.1 in F-Sharp Minor op.1. III. Allegro vivace
5
Vocalise op.34 n.14
6
Piano Concerto n.3 in D Minor op.30. I. Allegro ma non tanto (Live at Verizon Hall, Philadelphia / 2018)
7
Piano Concerto n.3 in D Minor op.30. II. Intermezzo. Adagio (Live at Verizon Hall, Philadelphia / 2018)
8
Piano Concerto n.3 in D Minor op.30. III. Finale. Alla breve (Live at Verizon Hall, Philadelphia / 2018)
5
di 5
Totale 3
5
3
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Y

    06/10/2020 17:20:23

    Ottimo, da non farsi mancare anche il cd precedente "Departure"

  • User Icon

    Albert

    02/03/2020 08:41:21

    Grande CD di un interprete giovane ma eccellente che si cimenta in uno dei Concerti di Rachmaninov tra i più difficili da interpretare con una maestria non comune.

  • User Icon

    Lety2f

    21/09/2019 20:47:10

    Composizioni di una bellezza senza tempo. Opere monumentali dove il russo Rachmaninov esprime se stesso, con grande consenso dei critici del tempo e di quelli attuali. Esecuzione superba da parte dell'orchestra e del pianoforte solista che ne valorizza il carattere.

  • Sergej Vasilevich Rachmaninov Cover

    Compositore, pianista e direttore d'orchestra russo naturalizzato statunitense. Studiò a Pietroburgo e a Mosca con Taneev e Arenskij.?Dal 1893 intraprese come pianista brillanti tournées in patria e all'estero; nel 1904-06 diresse il teatro Bolscioi e nel 1911-13 la Filarmonica di Mosca. Allo scoppio della rivoluzione si stabilì negli usa, continuando la sua trionfale carriera concertistica.?Come compositore si allineò sulle posizioni occidentaliste di Cajkovskij e dell'ambiente moscovita, rivelando già nei primi lavori la sua spiccata propensione per un eclettismo stilistico cosmopolitico.?Un linguaggio armonico personale e un'accesa densità espressiva di stampo postromantico, unita all'avvincente gesto melodico, costituiscono i pregi delle sue composizioni... Approfondisci
  • Philadelphia Orchestra Cover

    Orchestra sinfonica fondata nel 1900 da Fritz Scheel. Divenne celebre internazionalmente sotto la guida di Leopold Stokowski (1912-41), che ne ampliò il repertorio alla musica del '900 (soprattutto Mahler, Skrjabin, Stravinskij, Varèse e Schönberg), e dedicò una cura particolare alle tecniche di riproduzione radiofonica e di registrazione (fu la prima orchestra a sperimentare, nel 1933, la registrazione in stereofonia). Nel 1938 la direzione venne assunta di fatto da Eugene Ormandy, che la tenne sino al 1980 lavorando in prevalenza al repertorio sinfonico tardo-romantico e primo-novecentesco, particolarmente adatto a valorizzare la pienezza sonora e timbrica dell'orchestra. Nel 1980 gli succedette Riccardo Muti in qualità di direttore musicale; dal 1992 gli è subentrato Wolfgang Sawallisch. Approfondisci
Note legali
Chiudi