Categorie

Walter Salles

Editore: Feltrinelli
Collana: Real cinema
Anno edizione: 2004
Pagine:

2 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Politica e governo - Attivismo politico - Sovversione politica

  • EAN: 9788807740022

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ROCCO

    30/10/2005 08.56.22

    Recensione su "I diari della motocicletta": Non avrei dato questo titolo al film in quanto richiama poco l’idea del viaggio di Che Guevara, la motocicletta fu usata soltanto per una parte del viaggio e il resto fu eseguito con mezzi di fortuna e a piedi. Quindi il titolo da una immagine parziale del fatto. Il film e’ girato in scenari naturali molto belli, e fa vedere quello che il Che Guevara e’ in realta’, cioe’ un fenomeno terrestre e umano, molto terrestre come i paesaggi che percorre e molto umano come i popoli che incontra, un uomo che non regala illusioni ma fa guardare in faccia alla realta’, cosi’ come al contadino al quale aveva diagnosticato il tumore, o alla lebbrosa che aveva convinto a sottoporsi ad intervento chirurgico per salvare il nervo del braccio. Non era un uomo che distribuiva ricchezze e denaro, gli unici dollari che aveva avuto li aveva donati a una coppia di minatori sfruttati in una miniera dell’amazzonia da una multinazionale americana. Aveva auspicato in un suo discorso, nel giorno del suo compleanno, la creazione di uno stato unico che va dal Messico alla Patagonia indicandola come abitata da una unica nazione di meticci sud americani. Ottima l’interpretazione di Che Guevara da parte dell’attore spagnolo Gael Garcia Bernal in questo film che cerca di dare un'immagine quanto piu' realistica del nostro eroe-antieroe, che fa la rivoluzione Cubana non per chiudersi in un guscio ma per aprire la porte della rivoluzione in occidente e a partire dall'america latina, in sostanza vale lo slogan seguente:…occidente se tu sapessi! (Potenza,30/10/05)

Scrivi una recensione