Categorie

Jeff Kinney

Traduttore: R. Bernascone
Editore: Il Castoro
Anno edizione: 2008
Pagine: 217 p. , ill. , Rilegato

Età di lettura: Da 11 anni.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

3 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Bambini e ragazzi - Narrativa e storie vere - Narrativa ambientata nella scuola

  • EAN: 9788880334392
Prendiamo il modello diaristico del Giornalino di Gian Burrasca, aggiungiamoci la galleria dei bambini e ragazzini (terribili o imbranati) a fumetti, da Max e Moritz a Charlie Brown e Lucy a Mafalda e a Bart Simpson, ma non otterremo ancora l'effetto suscitato da questo "giornale di bordo" del dodicenne Greg. Manca ancora – ma Kinney ce lo mette – il realismo ironico, grazie al candore assoluto del protagonista narratore, che si sostanzia nella capacità tutta adolescenziale di guardare con occhi vergini ma già disincantati il mondo adulto e insieme di guardarsi con autoironia per ridimensionare e sdrammatizzare problemi e inadeguatezze personali, senza autocommiserazioni o vittimismi, perché così va il mondo dei dodicenni e così va accettato. L'adolescente imbranato ride di sé, per difendersi dalle frustrazioni, e fa ridere chi legge. Alla terza pagina l'autore riassume mirabilmente la poetica di questo diario: "Secondo me la scuola media è la cosa più stupida che sia mai stata inventata. Ci sono dei tappetti come me che non sono ancora cresciuti, insieme a dei gorilla che si devono fare la barba due volte al giorno. E poi si stupiscono che ci sia tanto bullismo nella scuola media. Se fossi io a decidere, farei le classi in base all'altezza e non all'età". E via per altre duecento divertenti pagine scritte in stampatello minuscolo e illustrate con disegni elementari, infantili, e con parchi ma efficaci fumetti. Il Diario di una schiappa, che ha avuto un notevole successo negli Stati Uniti, è stato definito da Luca Raffaelli "un divertente manuale di sopravvivenza per adolescenti e non solo", mentre Dario Voltolini ha parlato di "vignette straordinariamente efficaci e (…) scrittura dall'umorismo amaro e perfido (…) declinato in tonalità squisite". Può essere un bel regalo per giovani adolescenti, ai quali sicuramente non dispiacerà. Fernando Rotondo

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    anto

    12/02/2016 15.40.09

    Continuamente cerco di invogliare mia nipote a leggere spesso con scarsi risultati.Finalmente un libro che sente vicino per i contenuti in quanto anche lei ha iniziato le medie e che legge tutto d'un fiato.

  • User Icon

    Antonietta

    24/03/2015 20.00.49

    Libro divertente per i ragazzi anche per la modalità di scrittura leggera e briosa! Lo consiglio.

  • User Icon

    Lovlina11

    02/03/2014 21.10.24

    Bellissimo!!! Soprattutto l'ultimo "Guai in arrivo", però spero ke ne usciranno altri, incrociamo le dita!!!!!!

  • User Icon

    eva

    05/01/2013 22.46.38

    Troppo bello! Soprattutto la storia della malattia del formaggio ... e Rowley l'ha pure mangiato! Un libro divertentissimo! Lo consiglio a tutti!

  • User Icon

    Parlone

    27/05/2011 18.49.41

    Il supergiornale di bordo del mitico imbranato del 2000.Belllisssimo!!!

  • User Icon

    Jack99

    30/03/2011 19.00.46

    Fantastico!E, anche se sembra strano, quello che dice Greg nel suo "diario di bordo" è tutto vero: stesse situazioni, stessi problemi! Questo lo dico perchè anche io ho 11 anni e frequento la 1° media e, certe volte, mi trovo nelle stesse situazioni del nostro eroe. Il libro è molto carino e soprattutto è divertentissimo. Infatti il povero Greg è un ragazzo pieno di problemi: deve difendersi dai suoi fratelli, Rodrick e il piccolo e diabolico Manni, deve "addestrare" il suo stolto migliore amico, Rowley, deve sopportare anche i propri problemi di cuore e, nel mezzo di questa confusione, deve anche impegnarsi a scuola. Fra risate e divertimento, questo è il migiore dei libri comici che io abbia mai letto. Ve lo consiglio ardentemente! Ciao a tutti Jack

  • User Icon

    alice

    12/03/2011 19.23.54

    evviva greg e le sue normali avventure che si sono trasformate in un "diario di bordo" fantastico, con tanto di amico del cuore un pò pasticcione e immaturo (rowley), di un fratellone che adora fargli i dispetti(rodrick), di un fratello piccolo noioso e viziato (manny), di una ragazza carina(holly hills) e molto altro. Consiglio di comprarlo al più presto

  • User Icon

    Cosimo

    16/01/2009 17.22.13

    Ho due figli, uno con un complesso d'inferiorità grosso così e un altro affetto da bullismo cronico. Ho comprato Diario di una schiappa così, quasi per scommessa. Pochi giorni dopo, già non credevo ai miei occhi: i miei ragazzi se lo contendevano! Ma il bello è che a qualche settimana di distanza sto già osservando i primi effetti della lettura: vedo un bambino che sta prendendo coraggio e coscienza di sé, e un altro che comincia a riflettere e ad essere più tollerante nei riguardi dei compagni. Ho come l'impressione di aver ottenuto grazie a questo librino ciò che amici, colleghi e psicologi vari non sono riusciti a fare. Non mi pare poco.

  • User Icon

    Gerolamo

    13/01/2009 17.02.53

    Me l'hanno reglato a Natale e mi ha fatto tanto ridere, ma ho pensato che a volte sono anch'io un po schiappa. Mi hanno detto che arriva un altro libro. Non vedo l'ora!.

  • User Icon

    MarcelloT

    08/07/2008 16.31.43

    Mah, sono molto combattuto: dalle recensioni credevo fosse tutto un'altro libro, tipo il diario de "il fratello di mezzo"; in realta' parla delle sue "avventure" scolastico-casalinghe e dell'eterno contrasto con i genitori che non capiscono. Sicuramente si puo' leggere, l'importate e' non aspettarsi grandi cose.

  • User Icon

    Isabella

    30/06/2008 09.12.49

    Una lettura davvero divertente... e poi è tutto VERO! E' impossibile non identificarsi in almeno una delle giornate di Greg. Ci siamo passati tutti! Secondo me a Greg non passa nemmeno per l'anticamera del cervello di confrontarsi con altri modelli letterari. E' già faticoso sapere di essere una schiappa e riuscire a cavarsela brillantemente giorno dopo giorno! Questo diario ti conquista anche per il solo e puro piacere di leggere. Che male c'è? E capisco perché giustamente faccia così presa sui ragazzini: parla di loro, col loro linguaggio e lo fa con intelligenza e grande ironia. E ho potuto verificare la sua efficacia con diversi ragazzini che seguo e che non leggono davvero mai o si dannano per farlo. Questo l'hanno divorato in un paio di giorni. E forse, se il piacere di leggere vien leggendo, il diario di Greg un piccolo grande merito ce l'ha per davvero... Per non parlare degli anticorpi di intelligenza che sviluppa a colpi di sane e sonore risate! Insomma, io consiglio questo libro davvero a tutti!

  • User Icon

    patrizia

    06/06/2008 21.20.33

    tanto fumo e basta. Mi ero fidata delle recensioni, dimenticando che possono essere consigli per gli acquisti. Non umiliate Giamburrasca a queste bassezza, per favore...

  • User Icon

    vero

    26/03/2008 15.01.25

    Un libro simpatico e originale. è divertente e c'è sempre qualcosa di nuovo. Leggendolo ho riso molto e spero che questo succeda a tutti coloro che vogliono ridere a più non posso.

  • User Icon

    Lalla

    19/03/2008 22.50.00

    Esilarante e spassosissimo! Consigliato a tutti quelli che vivono/hanno vissuto le medie come un purgatorio!

  • User Icon

    Thaumazo

    13/03/2008 16.18.22

    Il libro mostra, con alcune trovate esilaranti, quanto può essere grottesca la nostra società. Se da un lato il protagonista è insidiato da problemi di ogni tipo (i bulli, le ragazze, i genitori, i fratelli, i genitori, gli insegnanti), gli adulti non riescono a costituire un modello di riferimento e falliscono nel relazionarsi ai giovani. Magnifico il professore che "corregge" il fumetto del protagonista ma che invece, misteriosamente, lascia intatto quello del suo ex-migliore amico. Divertentissimo anche il pezzo sul dilemma morale e sul "fare la cosa giusta". Consigliato a lettori di ogni specie e fascia anagrafica.

  • User Icon

    BENEDETTA

    10/03/2008 12.59.38

    A miei due ragazzi di 11 e 13 anni è venuto il mal di pancia dal ridere. E ora in casa al posto di Alessio e Francesca ho Greg e Fregley!! Lo consiglio a tutti, è un libro che parla di cose importanti e i ragazzi non se ne accorogno nemmeno!

  • User Icon

    glaudio

    08/03/2008 10.34.08

    uno spasso. altro che "età di lettura da 11 anni in sù". meglio scrivere da 110 in giù.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione