Le dimensioni del mio caos

Artisti: Caparezza
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Virgin
Data di pubblicazione: 1 aprile 2013
  • EAN: 5099920864828
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 10,50

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
Disco 1
  • 1 La Rivoluzione del Sessintutto
  • 2 Ulisse (You Listen)
  • 3 Non Mettere Le Mani In Tasca
  • 4 Pimpami La Storia
  • 5 Ilaria Condizionata
  • 6 La Grande Opera
  • 7 Vieni A Ballare In Puglia
  • 8 Abiura Di Me
  • 9 Cacca Nello Spazio
  • 10 Il Circo Delle Pantegane
  • 11 Un Vero Uomo Dovrebbe Lavare I Piatti
  • 12 Io Diventerò Qualcuno
  • 13 Eroe (Storia Di Luigi Delle Bicocche)
  • 14 Bonobo Power

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Dario

    02/12/2008 21:46:44

    è estremamente splendido! il suo ultimo disco è secondo me il migliore perchè in ogni sua canzone caparezza esprime il suo parere in riferimeto a qualcosa che succede, per esempio i 40 anni d'anniversario del '68 oppure descrive come è il suo eroe, non un riccone che noon fa niente, ma un muratore che non riesce ad arrivare neanche a fine mese.

  • User Icon

    Simone

    14/10/2008 21:15:28

    Un album in cui, secondo il mio parere, Caparezza ha dato il massimo ... semplicemente splendido !!!

  • User Icon

    Davide

    01/10/2008 08:44:51

    massimo punteggio per capa.. ho preso l'album dopo essere stato parecchio incuriosito dal tormentone contenuto.. vieni a ballare in puglia... da quando l'ho infilato per la prima volta nel cd player c'è l'ho ancora adesso in loop. ottimo viaggio nell'italia odierma, raccontando i giovani di oggi confrontandoli con quelli di ieri, i lavoratori e i loro problemi, le famiglie, le mafie e le contradizioni del nostro paese. fa aprire parecchio gli occhi sopratutto per certi temi, trattati dal pugliese senza peli sulla lingua. merita sicuramente la spesa (tralaltro l'ho trovato a soli 9.90) prima di tutto per gli argomenti trattati, che come dicevo prima, illluminano parecchio, e poi.. beh.. arrangiamenti favolosi.. si spazia dal hip hop al rock, per passare a cose piu folkloristiche. e ultima cosa.. il mastering.. è vero che al nautilus fanno miracoli... ma un album masterizzato e mixato cosi bene ancora non lo avevo sentito.. uno dei dischi che suona meglio è proprio vieni a ballare in puglia, sopratutto per la compressione dello snare che suona veramente molto "caldo" e "analogico" e poi, come dicevano prima, ha fatto riscoprire il gusto di ascoltarsi l'album tutto intero, track dopo track senza mandare avanti.. perchè sono tutte bellissime e tutte collegate tra loro. la mie preferite: LA RIVOLUZIONE DEL SESSOINTUTTO ILARIA CONDIZIONATA NON METTERE LE MANI IN TASCA PIMPAMI LA STORIA LA GRANDE OPERA VIENI A BALLARE IN PUGLIA ABIURA DI ME CACCA NELLO SPAZIO IL CIRCO DELLE PANTEGANE IO DIVENTERO' QUALCUNO EROE (LA VERA STORIA DI LUIGI DELLE BICOCCHE) cioè praticamente quasi tutte.. e anche le altre le ascolto moolto volentieri

  • User Icon

    Matteo Figoli

    13/09/2008 10:48:14

    un bellissimo album! fantastica l'idea del fonoromanzo, ho riscoperto il piacere di seguire il senso di un album... grazie capa, soprattutto per "pimpami la storia" e "io diventerò qualcuno" (quest'ultima canzone racchiude un'analisi incredibilmente raffinata sulla situazione odierna per quanto riguarda opinione pubblica e potere).

  • User Icon

    EMILIANO

    19/06/2008 11:14:06

    Partendo dal presupposto che Caparezza rimane uno dei migliori esperti di rap e canzoni "cattive", credo che questo disco non rispetti la sua capacità di prendere in giro le nostre(cattive)abitudini, le nostre paure, il nostro modus operandi. Credo che "Verità Supposte" rispecchi molto di più il cinismo di Caparezza e che questo suo ultimo lavoro sia un po' al di sotto delle (mie)aspettative. Ho potuto apprezzare solo 2 tracce, "Abiura Di Me" ed "Eroe": il resto è bocciato. Spero che Caparezza possa tornare il bravo retore che era una volta, perchè questo disco mi sembra, come dire, un po' "appesantito" e non curato come si dovrebbe. Credo ancora in Caparezza e so che in futuro potrà sfoderare nuovamente la sua enorme verve creativa. Un saluto da Emiliano.

  • User Icon

    Giovanni

    05/05/2008 13:21:07

    Stupendo e consigliatissimo

  • User Icon

    Achab

    13/04/2008 19:19:34

    Semplicemente stupendo.

  • User Icon

    wallace91

    13/04/2008 15:52:42

    per incominciare, vorrei dire che quest'album è maturazione di mesi nel suo studio discografico, e questa maturazione ha dato vita a un album maestoso e ben studiato! incominciando dalla rivoluzione del sessintutto, che per Caparezza la rivoluzione del 68 ha cambiato veramente le cose, ha portato caos e confusione, ma da un lato questa rivoluzione ha fruttato risultati positivi. un'altra traccia stupenda è la grande opera, ma d'altronde tutto il cd è fantastico! dal rap passa al rock, cambiando radicalmente il suo genere musicale,poi canzoni magistralmente suonate dalla sua band! dicasi anche per l'idea del fonoromanzo, simpatica come iniziativa, e speriamo che nel suo prossimo album ne aggiunga un altro di fonoromanzo. (doppiatori sono fantastici!!!!) bella anche la cover! insomma, un bel 10 per il capa!! se lo merita. da comprare e custodire con cura!!

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione