Categorie

Fernand Braudel

Traduttore: G. Gemelli
Editore: Il Mulino
Collana: Intersezioni
Edizione: 2
Anno edizione: 1988
Pagine: 104 p.
  • EAN: 9788815020277

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Lorenzo Panizzari

    27/05/2012 15.16.14

    Il libro è ottimo, sia per chi ha già conoscenze sul tema sia per chi vuole conoscere le dinamiche di sviluppo del capitalismo, e non si pensi ad un testo economico: sociologico ed antropologico. La narrazione è facile, chiara, priva di tecnicismi; spiega sinteticamente come ed in che modo nel XIII-XIX sec si è sviluppato il capitalismo in relazione a società e contesto, con brevi ma efficaci confronti con la situazione nello stesso periodo in Cina, India ed Islam. Nel finale, brevi cenni al fatto che lo stesso capitalismo non si è sviluppato in epoca precedente non per mancanza di tecnica ma di condizioni. Per chi ha conoscenze dell'argomento, vale comunque la pena leggerlo per alcune perle di pensiero. Splendida differenziazione a pag23 tra Storia Nobile e non nobile, un pugno allo stomaco le riflessioni sulla "quotidianità" nella vita (pag24 e 33) da notare che sono state scritte a 75anni, incrina il rapporto protestantesimo-capitalismo di Weber (pag66-7), propone un'innovativa ipotesi di sviluppo delle economie del nord a scapito del sud Eu (pag.82-3) e nel finale (pag92-102) c'è un'altissima densità di riferimenti alla contemporaneità che, seppur scritti nel 1977, hanno ancora oggi una validità impressionante.

Scrivi una recensione