Categorie

W. Russell Mead

Traduttore: T. Zarmanian
Editore: Garzanti Libri
Collana: Saggi
Anno edizione: 2009
Pagine: 560 p. , Rilegato
  • EAN: 9788811740940

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Riccardo

    16/06/2009 10.42.07

    Libro da leggere. Oltre cinquecento pagine che rivelano come i WASP vedano il mondo e soprattutto 'gli altri', cioè i non anglosassoni. E' un vero peccato che libri di tal genere non vengano pubblicizzati e diffusi in maniera capillare. L'autore si dice inizialmente imbarazzato nell'ammettere la 'superiorità' politica, militare e soprattutto religiosa del mondo anglosassone, ma l'intero volume è una celebrazione del capitalismo anglosassone fatta senza un minimo di sensata autocritica. Apprendiamo nel capitolo IV, intitolato 'I protocolli dei savi di Greenwich' come esista da secoli un piano anglosassone di dominio del mondo. L'autore preso dalla smania di celebrare il capitalismo, dimostra (a modo suo) come un inventore americano sia superiore ad un inventore birmano. Il primo girerà il mondo pieno di soldi e andando in vacanza in Europa si troverà circondato di ammiratori. Se poi è una donna troverà in Italia nobili di dubbia ascendenza che faranno di tutto per assicurarsi la dote della signora in questione (sic!). Il birmano invece continuerà la sua vita senza grandi cambiamenti e verrà presto dimenticato. Non viene in mente all'autore che probabilmente l'asiatico vivrà una vita più tranquilla e meno ansimante del suo collega americano. Se l'autore fosse un anonimo qualsiasi, il libro sarebbe stato sicuramente meno interessante, ma essendo invece l'autore un pezzo grosso della politica estera americana, il volume acquista un non so che di inquietante. E' d'obbligo la lettura di un'opera di questo tipo per capire quali rischi corra il mondo nelle mani di gente del genere.

Scrivi una recensione