Dio è un matematico. La scoperta delle formule nascoste dell'universo

Mario Livio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Collana: Saggi
Edizione: 1
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
In commercio dal: 27 gennaio 2010
Pagine: 395 p., Brossura
  • EAN: 9788817039017
Salvato in 35 liste dei desideri

€ 11,05

€ 13,00
(-15%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Dio è un matematico. La scoperta delle formule nascoste dell...

Mario Livio

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Dio è un matematico. La scoperta delle formule nascoste dell'universo

Mario Livio

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Dio è un matematico. La scoperta delle formule nascoste dell'universo

Mario Livio

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La matematica è un prodotto dell'ingegno umano o una sua scoperta? E se si tratta di invenzione, come può rispecchiare così bene le regole di funzionamento del mondo? Su queste domande gli studiosi riflettono da sempre: da Pitagora a Einstein, fino ai giorni nostri. Più le nostre conoscenze scientifiche si sviluppano e più ci rendiamo conto che formule elaborate dalla ricerca pura, anche molto prima che se ne intravedesse un uso pratico, descrivono con precisione le leggi dell'universo. La matematica sembra addirittura in anticipo sulle altre scienze: onnipresente e onnisciente, come solo una divinità potrebbe essere. Qual è il mistero di tanta "Irragionevole efficacia"? In questo libro, Mario Livio cerca di chiarire alcune caratteristiche essenziali della matematica, e del suo rapporto con la realtà che possiamo osservare, seguendo in un percorso cronologico quei concetti che ci forniscono la chiave per la comprensione del cosmo. E racconta con vivace curiosità le avventure, i pensieri e gli accesi dibattiti delle grandi menti del passato: geni che non a caso furono insieme matematici e mistici, astronomi, fisici, sociologi e alchimisti. Secoli di interrogativi, conclude l'autore, ci hanno regalato almeno una certezza: se Dio esiste, di sicuro è un matematico integralista.
4
di 5
Totale 4
5
1
4
2
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    luciano

    18/09/2017 20:33:06

    E' una riflessione sulla matematica e "sull'irragionevole efficacia della matematica", la "serva padrona" di molte discipline scientifiche, in particolare della fisica. Tuttavia la matematica è ancora inadeguata ad esprimere la complessità del caos e dei sistemi biologici. L'autore si pone questa domanda: la matematica è stata inventata dalla mente umana, oppure è già inscritta nella natura e basta scoprirla? Invenzione o scoperta? Per sbrogliare questa matassa, l'autore, interpella fisici, filosofi, studiosi del cervello, psicologi, darwinisti e ripercorre, in parte, la storia della matematica. Alcuni esempi. Per Newton gli uomini scoprono la matematica. " Dio era un matematico non solo metaforicamente, ma quasi in senso letterale. Il Dio Creatore aveva generato un mondo fisico governato da leggi matematiche". Cartesio aggiunge che " le verità matematiche, che voi chiamate eterne, sono state stabilite da Dio e ne dipendono interamente, come fanno tutte le restanti creature". Per Galileo, processato dall'Inquisizione per il suo eliocentrismo, afferma: " La natura è un grandissimo libro scritto in lingua matematica". Infine Roger Penrose ritiene che ci sia "il mondo platonico delle forme" che è altrettanto reale quanto quello fisico e quello mentale; questo mondo " è la patria della matematica". Per quel che mi riguarda propendo per la scoperta; se ho ben capito anche l'autore è di questa idea. Se non è così, pazienza.

  • User Icon

    Silvancov

    08/09/2014 20:58:41

    La matematica è un'invenzione della mente umana oppure "esiste" davvero come "realtà" del mondo? Per quasi tutto il libro, l'autore ripercorre le risposte che vari filosofi e matematici hanno hanno dato a questo quesito nel corso dei secoli; a mio giudizio, l'escursus è davvero troppo lungo e risulta decisamente noioso. A "salvare" il libro è l'ultimo capitolo, il quale avrebbe meritato ben altro spazio; è lì che l'autore tenta di fornire la risposta alla domanda, esprimendo in poche righe idee davvero interessanti e lasciando al lettore alcuni spunti di riflessione. Un po' troppo poco, però.

  • User Icon

    vitaliano bacchi

    16/03/2014 13:02:01

    L'intento di una ontologia essenziale della matematica è coltivato dall'autore con rigore e impegno e la sua condizione di astrofisico avrebbe indotto a ritenere la scelta per una ontologia essenziale della matematica di tipo realista e cioè per la oggettività materiale delle sue strutture, invece l'opera pencola in modo diverso suggerendo l'idea che Livio abbia finito per cedere al fascino degli idealisti e cioè per una matematica puramente intellettuale e convenzionale, idea che costituisce uno dei disastri epistemici più difficili da rimediare. Indubbiamente cede alla tentazione filosofica comprensibile per uno scienziato della fisica che quindi invidia le strutture formali hilbertiane e del convenzionalismo e finisce per rendere una gnoseologia essenziale della matematica in un'opera di intento ontologico. Un platonismo mancato, quindi? Non si può dire perchè indubbiamente la suggestione gnoseologica in filosofia della matematica, dopo Godel, ha affascinato e conquistato molti algebristi e l'autore è di questi, nondimeno la sua opera si può iscrivere di pieno diritto nei manuali necessari di filsofia della matematica perchè si pone cone contributo esegetico ed espistemico quello di costituire un viatico di intelligenza alla mathesis e quindi soddisfa la condicio maxima di qualificazione di un testo come iscritto nella philosophia e cioè nella teoria pura del ragionamento per la intelligenza della materia. Nella filosofia tout court, quindi, che resta invariabilmente la teoria sulla condizione di intelligenza e in questo senso Livio, sia pure gnoseologicamente sacrificando una ontologia che invece da un fisico ci si aspettava più elaborata, ottiene il risultato: introduce ad una teoria della intelligenza matematica che non ha niente da invidiare ai grandi dell'apprendimento matematico (D'Amore, Butterworth, Cellucci) e anche ai linguisti del segno matematico in ambito musicale (Superchi) o psicoanalitico (Matte Blanco). L'opera è importante nella formazione.

  • User Icon

    Luigi

    15/01/2012 13:29:26

    Il titolo è un po' fuorviante, e il libro risulta un po' ripetitivo per chi ha letto "la sezione aurea" dello stesso Autore, ma a parte questo è un bellissimo libro di divulgazione sulla storia della Scienza e sui suoi protagonisti. Avvincente.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Mario Livio Cover

    Mario Livio è astrofisico di fama mondiale, scrittore di successo e celebre conferenziere. È membro della American Association for the Advancement of Science. Ha scritto più di quattrocento articoli scientifici e diversi libri, tra cui: Cantonate (Rizzoli 2013), La sezione aurea (Rizzoli 2003), La bellezza imperfetta del cosmo (Utet 2003), L'equazione impossibile (BUR 2006), Dio è un matematico? (BUR 2009) e Curiosi. L'arte di fare le domande giuste nella scienza e nella vita (Rizzoli 2017). Approfondisci
Note legali