Recensioni Dioniso. Archetipo della vita indistruttibile

  • User Icon
    20/09/2019 11:35:23

    Uno dei piùinteressanti "Dioniso" mai scritti. La grande sensibilità di Kerény è tanto affine a quella greca da rendere limpida la sua esposizione. Sono sempre presenti i riferimenti ai testi, nonché delle illuminanti osservazioni sull'arte figurativa cretese, da cui il libro prende le mosse. Essenziale è la componente naturalistica della religione greca arcaica, per l'autore, al fine di comprendere l'essenza della divinità dionisiaca. Più che consigliato! (Inoltre è piacevolissima, sia esteticamente che al tatto, l'edizione Adelphi)

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/04/2019 09:01:12

    Il classico dei classici sull'argomento, il testo con cui volenti o nolenti tutte le interpretazioni sull'origine e lo sviluppo del culto di Dioniso devono confrontarsi. Ci sono lampi di autentico genio in queste pagine, è emozionante seguire l'evolversi del culto dalla divinità del miele minoica al dio del vino ad Atene e in Magna Grecia, fino a sfociare nel mondo romano come religione universalistica. Certamente la tesi della "zoé" dionisiaca come archetipo junghiano è forte, e l'addetto ai lavori forse sarà un po' più prudente nel riconoscerla come essenza di ogni manifestazione del culto dionisiaco, ma il Kerenyi resta ancora il testo di riferimento sia per accoglierne le tesi sia per rifiutarle. Manca ancora un successore di questo spessore, il Jeanmaire è un bel compendio ma ancora nessuno ha avuto l'ardire di proporre una nuova tesi a 360° sul dio. Ho letto l'edizione del "ramo d'oro" di Adelphi, ma per fortuna ne hanno fatta una più economica.

    Leggi di più Riduci