Un disastro perfetto

Jamie McGuire

Traduttore: A. Tissoni
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2017
Pagine: 318 p., Rilegato
  • EAN: 9788811673064

Età di lettura: Young Adult

20° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Rosa

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,12

€ 14,36

€ 16,90

Risparmi € 2,54 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello
Da piccola stavo seduta a fissare il fuoco per quella che mi sembrava un'eternità. La mia famiglia pensava che fosse uno strano modo di passare il tempo, eppure quasi vent'anni dopo ero lì a guardare la sigaretta che tenevo in mano, la cenere lunga quanto un dito, la brace arancione che a poco a poco consumava la carta. La casa era talmente affollata di gente ubriaca, sudata e barcollante che fare un profondo respiro non sarebbe servito: nella stanza mancava l'ossigeno. Ero satura dei suoni dei bassi e delle urla e delle risate starnazzanti delle ragazze, la maggior parte delle quali troppo giovane per comprare una lattina di birra, figurarsi per vomitare la confezione da sei di Mike's Hard Lemonade che si erano appena scolate. Seduta sulla poltrona d'importazione superimbottita di mia madre, osservavo quel caos e mi sentivo a casa. Papà era convinto che io fossi una brava ragazza, perciò mi riusciva facile assistere ai comportamenti sbagliati degli altri senza provare sensi di colpa, anche se ogni tanto trasgredivo anch'io. Una tipa attraente con i capelli viola pettinati alla Pompadour e una lozione illuminante sul corpo mi allungò il mozzicone di una canna: un paio di centimetri d'erba in una cartina arrotolata, niente di più. Prima di accettarlo la scrutai negli occhi mezzo secondo cercando di capire se contenesse qualche altra droga. Espirai il fumo verso il soffitto guardandolo diffondersi e mischiarsi alla cappa bianca che aveva invaso la mostra ampia sala fatta per gli après-ski, il buon vino e gli ospiti raffinati, non per gli operai ubriachi del luogo che urtavano i quadri e rovesciavano i vasi. Mi rilassai all'istante appoggiando la testa allo schienale. In quanto all'uso ricreativo della cannabis, il Colorado era uno dei mie tre stati preferiti per trascorrere le vacanze. Il fatto che i mi9ei possedessero una casa a Estes Park lo rendeva il numero uno. «Come ti chiami?» chiese la ragazza.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ROGARE48

    02/07/2017 09:45:06

    mi aspettavo qualcosa di meglio sulla falsa riga dei precedenti ed invece è stato un po' deludente e ripetitivo, come spesso accade quando si vuole prolungare il successo del primo libro !

  • User Icon

    leggere per vivere bene

    09/05/2017 15:59:37

    Devo ammettere che ara da un bel pò che non leggevo i libri dei fratelli Maddox ho letto solo i primi due volumi poi non so forse avevo paura che andando avanti con i fratelli perdevo l'amore che ho provato con Travis ed Abby, è difficile scrivere le storie dei fratelli se ami per tanti libri un primo fratello,è difficile restare incollati nelle storie degli altri fratelli forse per questo ho lasciato il tempo ad altre letture e non ho letto gli altri fratelli.Ma poi quando ho saputo che uscita il libro dell'altro gemello ho avuto la voglia di prendere in mano questa storia di Tyler ed Ellie.Ellie è una ricca ragazza di partito che fa un errore di troppo, costringendo la vita dei suoi genitori a farla tagliare fuori dalla sua ricchezza e dalla loro villa. Deve avere un posto di lavoro nella sua piccola città di vacanze e prendersi cura di se stessa. Tyler è il fratello Maddox (Il libro di Taylor era quello precedente ) Lui è un pompiere , che lavora alla frontiera della protezione antincendio forestale , un lavoro abbastanza pericoloso ed eroico. RECENSIONE COMPLETA SUL BLOG

Scrivi una recensione