Categorie

Domenico Felice

Editore: Liguori
Collana: Memo
Anno edizione: 2001
Pagine: 2 voll., 736 p.
  • EAN: 9788820731731
In questa sorta di "voce d'enciclopedia a più mani" sono raccolti ventitré saggi che ricostruiscono nel dettaglio la fortuna e i molteplici volti dell'idea di "dispotismo" dalle sue origini aristoteliche fino alla trasfigurazione che essa subisce negli scritti di Hannah Arendt. Viene rivendicata dal curatore la piena dignità categoriale di tale nozione che consente non solo di individuare un percorso tematico nel pensiero politico ma più ancora di portare alle luce un nucleo concettuale forte attorno al quale si sono avvicendate diverse interpretazioni della realtà. Si trattava di un concetto tra i più ardui da seguire per la sua estensione temporale e per la molteplicità di significati e usi cui è stato piegato pur sotto l'apparente uniformità terminologica. La precisione analitica che caratterizza i saggi non impedisce al lettore di formarsi una visione d'insieme e di cogliere perfino significativi rimandi fra loro scoprendo sorprendenti richiami tra autori e secoli tanto diversi. Particolare attenzione è dedicata ai grandi pensatori del Settecento francese e inglese – nella convinzione che questo abbia costituito il "secolo di maggior diffusione" dell'idea di dispotismo – ma si fanno apprezzare anche i saggi di sintesi complessiva che dimostrano quanto essa fosse diffusa e radicata nella discussione politica.
Marco Platania