disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Lo dittatore Amore. Melologhi. Con CD Audio
14,25 € 15,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+140 punti Effe
-5% 15,00 € 14,25 €
disp. in 5 gg lavorativi disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,25 € Spedizione gratuita
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
15,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,25 € Spedizione gratuita
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
15,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Lo dittatore Amore. Melologhi. Con CD Audio - Rosaria Lo Russo - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Lo dittatore Amore. Melologhi. Con CD Audio Rosaria Lo Russo
€ 15,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


Una serie di poesie in cui prevale la vitalità irridente dei "melologhi", dove si impone la vocalità e la melodia è a volte aspra o dolcissima. Si oscilla tra la beante alterità mistica e l'atroce discesa nel qui e ora, per fare a pugni con le ipocrisie e lo squallore disarmante dell'oggi, cui si contrappone un lessico che sa accendersi di continui scatti d'invenzione, fino allo sberleffo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2004
1 agosto 2004
86 p.
9788889416099

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Massimo Sannelli
Recensioni: 5/5

Partiamo dal presupposto, personalissimo, che l’oggetto esibito (l’appartenenza femminile, il Kitsch, la lingua dei Padri) è parziale, e anzi è esibito in quanto parziale. L’esibizione (l’esibizionismo) nasconde qualcosa che è meglio non mostrare: e che è nei testi, evidentissimo, ma dal quale i due allegati teorici finali distolgono la luce. La cosa che non viene detta teoricamente è, in questo caso, la (possibile) Morte in/di una Sola, che sanguina: tutto ciò su cui l’Epitaffio finale medita, e che forse oltrepassa («Smetto di masturbarmi allo specchio del Padre», e la postilla a p. 77 parla di un romanzo in versi «[de]-fungente petizione finale a una rifondabile donnità-femminità»). La Donna stilnovistica e petrarchesca non è solo una belle dame (sans merci), ma soprattutto una Moritura, adorata post mortem: alla necessità della sua morte si accompagna il miracolo di poter, ancora, dire. Berisso non crede alla marginalità delle Postille e le vede come una cornice strutturante, un po’ sanguinetianamente. Pone quindi il libro sotto l’insegna del Kitsch e dell’Inautentico: ma un Cattivo Gusto mediato da istanze allegoriche, ecc. Il Kitsch del Dittatore è più che altro una catena di paronomasie sadomaso, come nel vicino Sesto Sebastian di Marco Simonelli. Vale a dire che l’ironia e l’autoironia sono un’epidermide goliardica e possono essere confuse con il corpo che rivestono (chi riconoscerebbe un corpo scorticato?): mentre il libro è pieno di riferimenti alla morte, al dolore e alle sfumature sanguigne del soggetto (in coessenzialità e contemporaneità, senza vera antitesi, con il piacere: tutto viene dalla stessa origine). Indicibili, se non poeticamente: perché la solitudine (o meglio l’asocialità) e la tristezza sono confessabili solo in una psicoterapia. Il lettore può, anzi dovrebbe, fare da solo questa ricerca nel corpo del libro; e potrebbe verificare anche le occorrenze di potente/impotente, che si riferiscono a un fare possibile o impossibile ai rispettivi soggetti.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore