Editore: Newton Compton
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 18 gennaio 2011
Pagine: 254 p., Rilegato
  • EAN: 9788854123779
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Denny ha solo sette anni, una madre tossica, un padre folle e alcolizzato, dei compagni di scuola che lo maltrattano e lo considerano pazzo. Quando è solo, per vincere il terrore inventa filastrocche inquietanti. Ha un unico amico, che si fa chiamare Uomo dei Sogni: è un vecchio crudele, trasandato, con un bastone in mano. Se qualcuno fa del male a Denny, l'Uomo dei Sogni non perdona. Arriva e vendica. Pietro di anni ne ha quattordici. È un autistico geniale col dono del disegno. Unico testimone oculare delle aberranti sparizioni di alcuni ragazzini, Pietro fa la sola cosa che gli riesce in modo esemplare: disegna ciò che ha visto. E ciò che ha visto è agghiacciante. Nessuno gli crede, nessuno tranne la sua educatrice professionale. Alice: quei disegni le tolgono il sonno e la precipitano nell'incubo, le ricordano qualcosa che molti anni prima aveva cercato di rimuovere... Ma ora il passato ritorna e travolge. E deve essere fermato.

€ 5,34

€ 9,90

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 8,42

€ 9,90

Risparmi € 1,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    enea

    28/07/2013 14:52:59

    dopo aver letto la colpa che ho trovato bellissimo non pensavo di leggere un libro cosi brutto perfino irritante, forse mi aspettavo troppo dopo che per il primo mi aveva persino commosso in alcuni passaggi, pronto per un prossimo libro con fiducia.

  • User Icon

    Angela

    19/07/2013 18:42:12

    Ho faticato a terminare questo libro, la seconda parte l'ho letta più velocemente rispeto alla prima ma comunque sono sincera nel dire che anch'io mi aspettavo qualcosa di più.

  • User Icon

    Marco G.

    10/07/2013 13:53:12

    Ho apprezzato molto la scrittura della Ghinelli, molto meno la storia. A parte la scopiazzatura di King che molti hanno già accennato, ho trovato il racconto troppo surreale e con troppe domande senza risposta. Un po' deludente rispetto alle critiche entusiastiche lette qua e là

  • User Icon

    tiziano

    20/04/2013 00:30:11

    un pallido tentativo, purtroppo per l'autore non riuscito, di "somigliare" al grande eraldo baldini. no non ci siamo, eraldo ti fa venire il pel d'oca e il sonno leggero.

  • User Icon

    Brunella

    23/02/2013 08:43:53

    Mi aspettavo di peggio, visto il numero di recensioni negative, invece non l'ho trovato poi così male. La prima metà del libro è molto più avvincente, mentre il finale è un po' incerto, non riesce a far trattenere il fiato al lettore. Sicuramente leggerò anche il prossimo romanzo dell'autrice per darle un'ulteriore chance.

  • User Icon

    katia

    29/11/2012 14:23:32

    Letti i commenti negativi sono partita nella lettura un po' demoralizzata. Ho trovato invece un bel libro, scorrevole, non forzato, con personaggi ben delineati. Il finale può piacere o meno ma comunque lo consiglio

  • User Icon

    Tizianilla

    18/10/2012 17:35:02

    Totalmente onirico/irrazionale, non è il mio genere quindi non ho gradito la lettura. Scorrevole, semplice. Lettura non impegnativa.

  • User Icon

    Luke

    26/09/2012 18:34:59

    è il più brutto libro che io abbia mai letto. Sconclusionato, fastidioso e forzato. Dieci euro buttati.

  • User Icon

    francesco

    03/09/2012 19:01:33

    Letto in un giorno. Una storia di singolare bellezza e una scrittura ipnotica. Ti lascia senza respiro. Bravissima la Ghinelli.

  • User Icon

    Anna

    27/08/2012 12:17:09

    Non mi voglio ripetere perchè già stato ampiamente spiegato da latri lettori, ma questo romanzo è troppo in stile King degli esordi, e pur essendo l'idea dell'Uomo dei sogni brillante, la scrittura asciutta, scarna e troppo "moderna" non è per me che amo i thriller classici e più elaborati anche nel linguaggio. Non so quanto sia giusto che un libro venga pubblicato per fare da libro "da spiaggia", per me la letteratura è ben altra cosa, comunque leggerò "La colpa" a breve, con cui mi pare che la Ghinelli fosse finalista al Premio Strega, e vedrò se la mia impressione sull'autrice è confermata. Ho letto altri libri pubblicati di recente da Newton Compton, e ho la sensazione che abbiano fatto scelte editoriali affrettate e superficiali, con testi che non sembrano per nulla corretti nè rielaborati.

  • User Icon

    Salvatore

    10/07/2012 16:08:10

    L'unica cosa positiva è che si riesce a leggere come Topolino (non so se l'intento era quello). C'è da dire che caso letterario dell'anno non ci sta proprio! La trama si è inspirata un pò a It di S. King (sia chiaro,il paragone inizia e termina qui). Voto: 2/5 per il tentativo

  • User Icon

    Ale

    13/06/2012 22:30:47

    Un tentativo mal riuscito di scopiazzare King. Deludente.

  • User Icon

    paola

    05/02/2012 17:54:21

    mi aspettavo molto di piu', confusionario e noioso

  • User Icon

    Luca

    08/01/2012 20:04:42

    Sono d'accordo con chi dice che il libro è bruttino e sopratutto come si fa a mettere nella copertina la scritta "Il caso letterario dell'anno" sembra una presa in giro sinceramente.Mi aspettavo anche io molto di più.

  • User Icon

    cate

    28/09/2011 14:38:23

    ha deluso tutte le mie aspettative... Non l'ho trovato per nulla scorrevole anzi confusionario a dir poco. Stile di scrittura pessimo a mio parere. Metto 1 perché non è possibile mettere zero!!

  • User Icon

    TrueBlood

    26/05/2011 17:25:13

    Portare a termine la lettura è stata una fatica incredibile. La pubblicità è servita sicuramente a creare aspettative intorno a qs romanzo d'esordio, ma sinceramente le mie aspettative sono state tradite. eppure la scrittura, lo stile non sono male...la storia però è deboluccia e sa di già letto.

  • User Icon

    Polly

    28/04/2011 13:44:58

    Un horror veloce, piacevole, che non annoia mai. Affascinante la figura dell'Uomo dei Sogni. Molto bella la prima parte, un po' troppo onirica la seconda. Non è un capolavoro, ma è di certo un ottimo libro d'esordio.

  • User Icon

    MARCO U. - Cagliari

    22/04/2011 16:02:23

    Ragazzi, ho letto la recensione in copertina e ho pensato di avere a che fare col capolavoro del secolo. "Un romanzo che prima ancora di essere pubblicato ha scatenato aste in mezzo mondo". Caspita, comprato! Poi ho letto il libro, e capitolo dopo capitolo continuavo ad attendere la svolta mozzafiato, continuavo a credere che dietro gli omicidi si nascondesse chissà chi, ma... La Ghinelli avrebbe pure uno stile che graffia, e la caratterizzazione delle patologie dei personaggi è buona, ma la storia è basata sul nulla. Come scritto da altri lettori, solo una scopiazzatura insipida di S. King.

  • User Icon

    AURELIO

    22/04/2011 14:20:13

    dalla trama sembrava un libro piu' interessante. non mi e' piaciuto ed ho fatto una notevole fatica a comprendere tutta la trama. avrei preferito altro.

  • User Icon

    Albaluna

    20/04/2011 12:17:00

    Meno di 1 non si poteva dare. Il mondo è già pieno di emuli dell'unico, grande RE. Penniwise sta ridendo alla grande di questo libro. Io invece mi innervosisco per avere buttato via dei soldi. Scandaloso...assurdamente scandaloso!

Vedi tutte le 35 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione