Categorie

Wolfram Eberhard

Traduttore: G. Fiorentini
Anno edizione: 1999
Pagine: 332 p., ill.
  • EAN: 9788834013182
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:


scheda di Stafutti, S. L'Indice del 2000, n. 09

La traduzione in italiano di quest'opera solida e ben documentata è senza dubbio da salutare con piacere, anche se spiace la scarsa cura nelle trascrizioni fonetiche, a causa della quale la scelta del pinyin è accompagnata da un criterio di separazione delle sillabe di assai difficile comprensione e di nessuna congruità. I simboli sono presentati in ordine alfabetico, secondo la traduzione in italiano o - laddove questa non sia utile o possibile - secondo la trascrizione del lemma originario, e sono sempre accompagnati dal carattere cinese che li designa. La breve introduzione di Eberhard, oltre a presentare la genesi dell'opera, fornisce una serie di indicazioni utili al lettore non specialista, sottolineando la scarsa presenza di una connotazione religiosa nella simbologia cinese, che ha significato essenzialmente sociale e che serve laddove si voglia esprimere un sentimento o comunque manifestare con un segno qualcosa che diventerebbe rozzo o primitivo se affidato all'uso diretto della parola. Il dizionario, con la catalogazione di oltre quattrocento simboli, è ben lungi dall'essere completo, ma è sufficiente ad aprire una finestra su di un universo simbolico di straordinaria ricchezza, caratterizzato da una natura profondamente umana e, come sottolinea Schipper, pacifica, dove i leoni giocano a palla, le tigri proteggono gli uomini, i pipistrelli costituiscono il simbolo più esplicito e gioioso della buona sorte.

S.S.