Un dolore così dolce - David Nicholls,Massimo Ortelio - ebook

Un dolore così dolce

David Nicholls

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Massimo Ortelio
Editore: Neri Pozza
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 426,51 KB
Pagine della versione a stampa: 383 p.
  • EAN: 9788854519244
EBOOK € 9,99
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

È l’estate del 1997 a Londra, l’estate del New Labour, della morte di Lady Diana e della fine della scuola per Charlie Lewis. Cinque anni terminati in un batter d’occhio e suggellati dall’immancabile ballo nella palestra della scuola, coi professori alla consolle che azzardano persino Relax dei Frankie Goes to Hollywood o Girls and Boys dei Blur, i ragazzi che si dimenano selvaggiamente e le ragazze che ancheggiano con malizia. Cinque anni in cui Charlie Lewis si è distinto per non essersi mai distinto in nulla. Né bullo né mansueto, né secchione né ribelle, né amato né odiato, insomma uno di quei ragazzi che, a guardarli nella foto di fine scuola, si stenta a ricordarli, poiché non sono associati ad alcun aneddoto, scandalo o grande impresa. Ora, però, per Charlie è giunta l’ora di definire la propria personalità, il che alla sua età è come cambiare il modo di vestire e il taglio dei capelli. Un’impresa di non poco conto, visto che, dopo aver cominciato a lavorare in nero alla cassa di una stazione di servizio per circa dodici ore la settimana, Charlie non sa che farsene di quella lunga estate. Per giunta, a casa le cose non vanno per niente bene. Sua madre se ne è andata e suo padre, un uomo mite, cade spesso preda della malinconia. Un giorno, il giovane Lewis afferra Mattatoio n.5 di Kurt Vonnegut, scelto giusto perché c’è la parola mattatoio nel titolo, e se ne va a leggere su un prato vicino casa. Qualche pagina letta e poi si addormenta all’aria aperta, per svegliarsi qualche tempo dopo intontito dal sole e dalla meravigliosa visione di una ragazza dalla carnagione pallida e i capelli neri. È Frances Fisher, detta Fran. Viene dalla Chatsborne, una scuola per ricchi che se la tirano da artisti e indossano vestiti a fiori vintage e magliette che si stampano da soli. Fran fa parte della cooperativa del Bardo, un gruppo teatrale di ragazzi come lei che vogliono mettere in scena «una storia di bande rivali e di violenza, di pregiudizio e amore»: Romeo e Giulietta di Shakespeare. Charlie non è felice né indaffarato, e dunque si innamora perdutamente di Fran. Per stare con lei, tuttavia, deve affrontare una sfida improba: entrare a far parte della compagnia diretta da un tipo paffuto e con gli occhioni da King Charles Spaniel. Commovente, incantevole e struggente, insieme, Un dolore cosí dolce è una commedia amara sull’impervio passaggio all’età adulta, sul potere vivificante dell’amicizia e sulla fulminea, bruciante esperienza del primo amore.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,6
di 5
Totale 5
5
0
4
3
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Michela

    25/09/2019 13:04:29

    Charlie è un sedicenne, con problemi a casa che inevitabilmente si ripercuotono anche sulla sua vita scolastica. Una mattina decide di fare un giro in bici e si ritrova coinvolto in una rappresentazione di Romeo e Giulietta, cui decide di prendere parte interpretando un ruolo minore, per conoscere meglio Fran Fisher, che da subito lo affascina. E' una bella storia d'amore, ben scritta e piacevole da leggere.

  • User Icon

    Benedetta

    21/09/2019 09:00:26

    Ho comprato questo libro con delle grandi aspettative. Esse, in verità, non sono state deluse. Nel romanzo ho ritrovato la scrittura nitida e scorrevole di Nicholls, una storia adolescenziale molto delicata, degli spunti interessanti per rileggere il "Romeo e Giulietta" senza tuttavia cadere in una visione didattica dell'opera shakespeariana. Sul finale, però, la trama ha rivelato degli avvenimenti tipici del romanzo d'amore, nulla di nuovo, insomma. Inoltre, secondo il mio parere alcuni personaggi potevano essere sviluppati meglio, mentre l'autore ha preferito soffermarsi sui protagonisti ( che per di più con il passare degli anni perdono le loro sfumature essenziali diventando quasi delle non-persone). Si tratta quindi di un romanzo piacevole, ben scritto, ma di nulla di particolarmente emozionante o sorprendente. Una buona lettura autunnale senza troppe pretese.

  • User Icon

    Elisa

    20/09/2019 15:24:33

    Un dolore così dolce dello scrittore David Nicholls ci racconta in modo incantevole ma allo stesso tempo struggente, la storia di Charlie, un ragazzo che ha appena finito la scuola e si trova nel difficile passaggio tra adolescenza ed età adulta. Un momento in cui gli equilibri sono fragili e tutto sembra così difficile e le situazioni insormontabili. Aggiungiamoci poi che nessuno presta particolare attenzione a questi ragazzi ancora troppo smarriti e capiremo perché dal punto di vista di Charlie, che si sente solo, è così difficile diventare grande. Nicholls ci racconta tutto questo con la sua penna morbida e il linguaggio pacato guidandoci attraverso le sensazioni e le problematiche degli adolescenti protagonisti in modo molto romantico, delizioso. E’ stata una piacevolissima lettura. Potrebbe sembrare indirizzato ai giovani ma io credo che vada bene per chiunque abbia voglia di una storia scritta per rimanere un bel ricordo.

  • User Icon

    allebasi

    19/09/2019 08:53:45

    La storia raccontata è quella di un primo amore che sfida le distanze sociali, i problemi familiari e le difficoltà che scaturiscono dalle scelte adolescenziali. Il romanzo è molto scorrevole e si legge facilmente ma, personalmente, non lo considero il migliore di NIcholls.

  • User Icon

    Anna

    19/09/2019 08:39:24

    Un romanzo dolcissino, molto tenero e nostalgico, zeppo di citazioni letterarie e musicali. Per forza di cose fa ripensare alla propria adolescenza, tratta temi che tutti, nessuno escluso, abbiamo dovuto affrontare in quegli anni… Sono una fan di lunga data di Nicholls e questo libro l’ho preso a scatola chiusa, nonostante gli adolescenti moderni e le loro paturnie non siano il mio argomento preferito. Per fortuna però Nicholls è un signor scrittore, ed è riuscito ad evitare di cadere nel tranello del romanzetto leggero che parla di giovani e ingenui amori e che alla fine non ti lascia nulla: dopo un inizio abbastanza tiepito, infatti, pian piano il racconto diventa sempre più profondo rispetto a quanto suggeriva inizialmente la trama. E’ vero, ci sono le scazzottate fra amici, le gelosie, gli imbarazzi e i disagi tipici di quella fase della vita… Ma ci sono anche le depressioni, i fallimenti, gli abbandoni, gli errori che possono cambiare il corso di una vita. C’è un po’ di Charlie adolescente in ognuno di noi ma c’è anche un po’ di Charlie adulto in ognuno di noi. Ti lascia un po’ di magone alla fine, ma un magone felice. Un dolce dolore, appunto.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • David Nicholls Cover

    David Nicholls ha studiato da attore prima di dedicarsi alla scrittura. Autore televisivo, ha lavorato con la BBC realizzando adattamenti shakespeariani e numerose serie di successo, ottenendo due nomination per i BAFTA Awards. Tra i suoi romanzi Le domande di Brian (BEAT 2011), Il sostituto (BEAT 2012) e Un giorno (Neri Pozza 2010), uscito nel giugno 2009, ha ricevuto uno straordinario successo di critica ed è stato per dieci settimane nella classifica dei bestseller; inoltre dal romanzo è stato tratto un celebre film diretto da Lone Scherfig, con Anne Hathaway e Jim Sturgess. Tra le pubblicazioni con Neri Pozza ci sono anche Noi (2014) e Un dolore così dolce (2019). Approfondisci
Note legali