Categorie

Carlo Maria Martini, Gustavo Zagrebelsky

Editore: Einaudi
Collana: Vele
Anno edizione: 2003
Pagine: 73 p.

27 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Filosofia - Etica e filosofia morale

  • EAN: 9788806166274

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cesare Turra

    29/09/2003 22.19.41

    Esiste una definizione universale di "giustizia"? Ponendosi questa domanda, il prof. Zagrebelsky effettua una breve, ma intensa analisi sul significato attribuito al concetto di giustizia nel corso dei secoli presso le più importanti correnti filosofiche, per giungere alla conclusione che non esiste né forse potra mai esistere una definizione oggettiva valevole in ogni tempo e in ogni luogo. Probabilmente, conclude il relatore nella sua intensa e dotta relazione, l'unico dato certo della giustizia è che essa nasce non tanto da una astratta definizione, quanto dalla concreta esperienza del suo opposto, vale a dire dell'ingiustizia. Proprio l'esperienza dell'ingiustizia e il nostro senso di ribellione alla stessa sembrano essere il motore primo che ci spinge per tutta la vita a ricercare un contenuto universale al concetto di giustizia. Forse si tratta di un lavoro improbo, senza apparente esito, ma già l'attivarsi in questa ricerca e il rifiutare l'ingiustizia nell'esperienza quotidiana è un passo importante per la creazione di un mondo e di una esistenza più coerenti ... alla giustizia.

Scrivi una recensione