Don Jon

Don Jon's Addiction

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Don Jon's Addiction
Paese: Stati Uniti
Anno: 2013
Supporto: Blu-ray
Blu-ray € 9,74
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 9,74

€ 12,99
(-25%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 12,61 €)

Jon è un ragazzo del New Jersey con una vita regolare, dedicata alla chiesa, la palestra, la famiglia, le ragazze. Ma la sua più grande passione è il porno, di cui non riesce proprio a fare a meno. Finché non incontra Barbara, una ragazza bellissima che attira la sua attenzione tanto che per lei lui cerca davvero di guarire dalla sua dipendenza dai porno. Quando però, dopo una lunga e noiosa relazione con Barbara a base di film romantici e stucchevole vita di coppia, Jon abbandona l'idea di una ragazza fissa, incontrerà una donna un po' stravagante. Sarà lei a fargli scoprire l'autentica intimità.

L'esordio alla regia di Joseph Gordon-Levitt aggira tutti i luoghi comuni della commedia romantica

Trama
Nella vita di Jon, detto il Don (per le sue origini italoamericane e per come sia considerato il leader nel campo del rimorchio) ci sono le donne, la chiesa, la famiglia, la palestra e il porno. Donnaiolo impenitente e per filosofia, Jon anche quando fa sesso con una donna non si priva della masturbazione davanti alla pornografia, nemmeno quando a chiederglielo è la prima ragazza a coinvolgerlo davvero, la più attraente che abbia mai visto.

  • Produzione: Koch Media, 2014
  • Distribuzione: Koch Media
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1 HD);Inglese (DTS 5.1 HD)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • AreaB
  • Contenuti: trailers; interviste; dietro le quinte (making of)
  • Julianne Moore Cover

    Nome d'arte di Julie Anne Smith, attrice statunitense. Alcune esperienze televisive precedono l'esordio cinematografico del 1990 con I delitti del gatto nero di J. Harrison. In breve impone il suo fascino sofisticato, la sua recitazione nervosa e potente in titoli di grande valore: da America oggi (1993) di R. Altman a Vanya sulla 42a strada (1994) di L. Malle, dal toccante Safe (1995) di T. Haynes a Il grande Lebowsky (1998) di J. Coen. Due memorabili interpretazioni in Boogie Nights (1997) e Magnolia (1999), entrambi diretti da P.T. Anderson, e quella dell'agente Clarice Sterling nel meno memorabile Hannibal (2001) di R. Scott la consacrano come una delle migliori attrici della sua generazione. Nel 2002 vince la Coppa Volpi a Venezia per la sua eccezionale interpretazione di Lontano dal... Approfondisci
Note legali