La donna della cabina numero 10

Ruth Ware

Traduttore: V. Galassi
Editore: TEA
Collana: Super TEA
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 15 febbraio 2018
Pagine: 368 p., Brossura
  • EAN: 9788850249039
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 4,25

€ 5,00

Risparmi € 0,75 (15%)

Venduto e spedito da IBS

4 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    manu.datelmi

    28/06/2018 18:37:33

    Trama intrigante, secondo libro dei questa autrice

  • User Icon

    andrea

    02/05/2018 09:06:18

    Tre stelle generose. Non sarebbe neanche male, ma è piuttosto piatto come libro. Suspense poca, colpi di scena zero...tutto il libro incentrato su una protagonista beona e poco stabile. Alcuni gialli si salvano sul finale ma questo fa una vaga allusione e il lettore deve tirare le conclusioni che preferisce. Pensavo (speravo) meglio...

  • User Icon

    Valentina

    17/04/2018 14:34:26

    Ottimo. Lettura scorrevole ed avvincente.

  • User Icon

    Giusy

    01/08/2017 15:19:29

    Avvincente thriller dalle atmosfere "alla Agatha Christie", molto ben delineate, seppur con un tocco di ironia e leggerezza, situazioni, emozioni e profilo psicologico della protagonista, con cui non si può fare a meno di simpatizzare, facendo il tifo per lei fino alla fine. Libro ricco di suspence, si legge d'un fiato fino all'ultima pagina; affatto scontato anche nel finale. Consigliatissimo.

  • User Icon

    LadyAileen

    26/07/2017 16:07:04

    La donna della cabina numero 10 è il nuovo thriller di Ruth Ware, conosciuta in Italia per il libro L'Invito. Ho deciso di iniziare da questo perché mi piacciono i thriller ma soprattutto ad ambientazione in luoghi circoscritti. La storia è raccontata in prima persona dal punto di vista di Lo, una giornalista che si occupa di viaggi. Dopo aver subito un furto in casa, decide di accettare un incarico sull'Aurora, un'imbarcazione lussuosa al suo primo viaggio. Durante la traversata, però, accade qualcosa di strano, Lo assiste all'omicidio di una donna ma sembra l'unica ad averla vista. Lo pur apparendo forte nelle parti finali, per quasi tutto il romanzo è un personaggio debole, lamentoso e insicuro. Ci sono decisamente troppi drammi: subisce un furto con lei in casa, soffre di attacchi di panico, ha bisogno di predere medicinali per la forte ansia che cura da dopo l'università, tende a bere alcolici mischiandoli alle medicine e per finire assiste ad un omicidio e nessuno le crede. Ho trovato davvero difficile mettermi nei suoi panni. Inizialmente il romanzo è scorrevole e coinvolgente perché l'idea generale aveva del potenziale ma poi l'autrice comincia a perdersi in dettagli di cui e situazioni di cui si potrebbe fare a meno. I possibili sospettati non si arriva a conoscerli meglio. Durante la narrazione degli eventi l'autrice aggiunge email, articoli di giornali, chat, estratti tratti da forum senza far aumentare in alcun modo la suspense. Inoltre la soluzione stessa del mistero lascia la sensazione di "già visto" e s'intuisce molto prima che ci arrivi la protagonista del libro. E non ho capito il motivo della mancanza di confronto tra la protagonista e l'assassino. L'espediente del gruppo di persone confinate in un luogo dove avviene un omicidio ricorda Agatha Christie ma in questo caso poteva essere sfruttato meglio. Da quest'autrice mi aspettavo di più dopo tutta la pubblicità che ne era stata fatta.

  • User Icon

    Ombretta

    22/06/2017 11:56:21

    L'Invito mi era piaciuto e avevo molte aspettative per questo libro. Invece non l'ho trovato una lettura piacevole. Non mi ha coinvolta per niente. La protagonista non mi è piaciuta dalla prima riga. La trama sembrava dovesse andare chissà dove e invece si è arenata molto presto. Alla fine ci si ritrova con un colpo di scena finale inutile e di difficile comprensione e con altre domande senza risposte. Fa solo passare la voglia di fare una crociera.

  • User Icon

    Isa

    07/06/2017 09:23:24

    Thriller sufficientemente coinvolgente da leggere tutto d'un fiato!

  • User Icon

    Betta

    09/02/2017 11:47:31

    Sicuramente ti incolla al libro anche se alcuni episodi mi sono sembrati un po' forzati. Però è stata una bella lettura.

  • User Icon

    Emmeffe

    23/01/2017 13:15:53

    Un thriller ben costruito, ricco di suspense e colpi di scena. Una rappresentazione magistrale di personaggi e ambienti. Ben scritto, caratterizzato tra l'altro da una sottile, quasi impercettibile ironia che attenua le situazioni più cupe. Consigliato.

  • User Icon

    Giuly

    17/01/2017 11:11:03

    Sono d'accordo, un thriller psicologico superlativo. E pensare che la trama non mi intrigava più di tanto, l'ho scelto per fiducia nei confronti dell'autrice (di cui avevo già apprezzato moltissimo "L'invito")! Quando si tratta di descrivere personaggi ambigui ed inquietanti in ambienti claustrofobici ed opprimenti, con atmosfere da brivido, Ruth Ware secondo me non teme confronti.

  • User Icon

    paola

    18/12/2016 12:42:51

    bellissimo thriller psicologico in cui la vita di Laura-Lo viene ribaltata in contnuazione per reggere i colpi ,ci vuole self.-control, capolavoro

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione