-25%
La donna della domenica - Carlo Fruttero,Franco Lucentini - copertina

La donna della domenica

Carlo Fruttero,Franco Lucentini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Mondadori
Collana: Oscar moderni
Edizione: 2
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 15 febbraio 2017
Pagine: 510 p., Brossura
  • EAN: 9788804670292
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 63 persone

€ 10,88

€ 14,50
(-25%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

La donna della domenica

Carlo Fruttero,Franco Lucentini

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La donna della domenica

Carlo Fruttero,Franco Lucentini

€ 14,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La donna della domenica

Carlo Fruttero,Franco Lucentini

€ 14,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 14,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ambientato in una Torino malefica e metafisica, "La donna della domenica" è da molti considerato il capostipite del "giallo italiano". La trama si snoda tra i vizi, l'ipocrisia, le comiche velleità e gli esilaranti chiacchericci che animano la vita della borghesia piemontese.
4,52
di 5
Totale 12
5
8
4
3
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Attilio Alessandro Bollini

    17/07/2019 15:32:46

    Grazie ad un accenno di D'Orrico su 7 del Corriere mi sono deciso a leggere questo vecchio, bellissimo libro di F&L. Una vera scoperta gustosissima. Il dialogo tra Anna Carla e la signora Tabusso, con "Tutto il Rotary delle troie" vale tutto il romanzo! Brano degno di una lettura della Franca Valeri. Consigliatissimo.

  • User Icon

    n.d.

    03/07/2019 19:03:38

    Mi aspettavo di più. Avevo letto A che punto è la notte che m'era piaciuto tantissimo e le mie aspettative erano forse troppo alte. L'avvio è lento e io, spazientito, l'ho mollato.

  • User Icon

    Rosa

    10/03/2019 11:13:28

    “La donna della domenica” è il primo e il più popolare dei libri di Fruttero & Lucentini. Divertente e godibilissimo, il racconto si snoda tra i vizi, l'ipocrisia, le comiche velleità e gli esilaranti chiacchiericci che animano la vita della borghesia piemontese, tra architetti misteriosamente assassinati, dame dell'alta società tanto affascinanti quanto snob, poliziotti e industriali. Sullo sfondo - ma è in realtà la vera protagonista - vi è una Torino in apparenza ordinata e precisa fino alla noia, che nasconde un cuore folle e malefico. Un romanzo paradossale e raffinato, complesso ma leggero, che mantiene ancora intatte le sue doti di freschezza, fulminante ironia ed eleganza.

  • User Icon

    Rosa

    10/03/2019 11:12:39

    Divertente e godibilissimo, il racconto si snoda tra i vizi, l'ipocrisia, le comiche velleità e gli esilaranti chiacchiericci che animano la vita della borghesia piemontese, tra architetti misteriosamente assassinati, dame dell'alta società tanto affascinanti quanto snob, poliziotti e industriali. Sullo sfondo - ma è in realtà la vera protagonista - vi è una Torino in apparenza ordinata e precisa fino alla noia, che nasconde un cuore folle e malefico. Un romanzo paradossale e raffinato, complesso ma leggero, che mantiene ancora intatte le sue doti di freschezza, fulminante ironia ed eleganza. Una lettura assolutamente consigliata!

  • User Icon

    vio78

    08/03/2019 10:55:33

    Un giallo affascinante, che riporta alla vita, nelle sue pagine, una Torino che forse non c’è più, ma che i lettori potranno rivivere nelle proprie memorie. Fruttero e Lucentini tracciano, in quello che è riconosciuto universalmente e meritatamente come il loro capolavoro, un ritratto tanto veritiero quanto impietoso della borghesia torinese, delle sue ipocrisie e idiosincrasie, strappando un sorriso, ma anche una riflessione, al lettore, anche il più smaliziato. Quanto contano le apparenze? È questa la domanda che gli autori si fanno, e ci fanno, mentre il commissario affronta un omicidio quantomeno insolito.

  • User Icon

    Maurizio

    08/03/2019 10:18:30

    Una storia complessa, tanti attori e sullo sfondo una Torino ancora più elegante con le sue usanze, i suoi pregiudizi e i suoi vizi. Ma Torino rimane pur sempre il palcoscenico perfetto per un giallo.

  • User Icon

    Brunetta

    21/09/2018 17:48:46

    Grazie a una profonda caratterizzazione psicologica dei personaggi e una trama poco scontata, gli autori ci regalano un giallo elegante e ironico, oltre che un tuffo nella "Torino bene" degli anni '70 e il ritratto dei suoi vizi. Il commissario Santamaria è meridionale, e come tale fatica a comprendere pienamente le dinamiche della società sabauda. Eppure, pagina dopo pagina, davanti ai suoi ma soprattutto ai nostri occhi si squarcia il velo di ipocrisia e appare ciò che si cela davvero dietro la parvenza di rispettabilità che sembra ammantare la città piemontese e i suoi abitanti.

  • User Icon

    Michele

    31/07/2008 14:42:07

    Una meraviglia! Dicono sia il capostipite del giallo italiano, ma questa opera é molto di più. Personaggi reali che più reali non si può si incrociano sul palcoscenico (la città di Torino), caratterizzati magistralmente dagli autori. La storia si complica man mano che scorrono le pagine, la lettura é piuttosto impegnativa ma mai pesante. Il piacere puro della lettura unito all'intreccio narrativo di un giallo...il massimo! Farò davvero fatica a trovare qualcosa che anche solo si avvicini a questo libro, entusiasmante da tutti i punti di vista. Lo consiglio a chiunque ami la lettura!

  • User Icon

    luca

    14/10/2004 23:31:30

    Veramente interessante. Inizialmente un pò noioso ma nel complesso avvincente e per nulla scontato. Disincantato!

  • User Icon

    mpaul58

    08/01/2004 10:26:10

    Ottimo giallo, molto raffinato, dai personaggi molto ben disegnati psicologicamente, primo giallo di F&L che ho letto. Valido anche per l'ironia e la autoironia di molti personaggi. Forse un pelino insistito su alcuni di essi... comunque ottimo

  • User Icon

    Maurizio Froldi

    10/02/2002 22:02:26

    È un libro da assaporare con calma, non tanto per la lunghezza, quanto per il piacere che deriva dal poter "vedere" e "sentire" ciò che i personaggi sentono e vedono. La finezza della descrizioni e dei dialoghi, infatti, permette di vivere la vicenda dal punto di vista di coloro che la animano. Basterà ricordare la conferenza dell'americanista Bonetto. Particolare curioso: non c'è un protagonista. Ci sono, invece, i tanti personaggi che si muovono attorno a questa vicenda gialla. E ci sono mille altre cose, a cominciare dal divertimento che gli autori hanno provato nel mettere in fila trovate gustosissime. Basterà citarne due, reperibili entrambe all'inizio. Il cattivo di questo giallo torinese gli autori hanno scelto di chiamarlo Garrone. E le "losanghe gialle e azzurre della vetrata" rimandano, dritto dritto, a simili losanghe di un noto racconto di Borges, che Fruttero e Lucentini venerano motivatamente. Oltre a quello principale, c'è un altro enigma, quello del titolo, che si svela solo leggendo l'ultima pagina (a patto di non avere saltato tutte le precedenti).

  • User Icon

    Eugenio

    14/11/2000 11:40:10

    Il miglior giallo italiano, ma chiamarlo giallo è anche riduttivo. Scritto benissimo, con un'ironia che si diffonde lieve su tutte le pagine, è anche uno spaccato sociale della Torino anni settanta. Particolarmente indicato per i conoscitori dell'alta società sabauda, ma godibilissimo per tutti per originalità e ritmo

Vedi tutte le 12 recensioni cliente
  • Carlo Fruttero Cover

    Nato a Torino il 19 settembre 1926, dopo gli studi universitari (in quegli anni conobbe Calvino) Fruttero, nel 1947, andò in Francia, dove fece molti mestieri ma soprattutto iniziò a tradurre per Giulio Einaudi. Ben presto la passione per la scrittura divenne centrale nella sua vita, e nel ’52 avvenne l’incontro più importante: quello con Franco Lucentini, non solo grande amico, ma anche metà della coppia a venire. Lucentini, romano, si trasferì a Torino, ed entrambi vennero assunti da Einaudi come redattori: traducevano Borges e Beckett, ma nel frattempo "scoprivano" la fantascienza. Nel ’61 prima uno poi l’altro passarono alla Mondadori, per dirigere «Urania», la prima collana di fantascienza, rimasta punto di riferimento... Approfondisci
  • Franco Lucentini Cover

    Scrittore italiano, insieme a Carlo Fruttero nella sigla Fruttero & Lucentini con cui gli scrittori hanno firmato le opere del loro fortunato sodalizio: le collaborazioni giornalistiche, le traduzioni e soprattutto i romanzi, elaborati con un attento dosaggio di vari ingredienti (citazioni, giochi metaletterari, arguta e ironica osservazione del reale) e di immediata presa sul lettore: La donna della domenica (1972), A che punto è la notte (1979), Il palio delle contrade morte (1983), L’amante senza fissa dimora (1986), La verità sul caso D. (1989), Enigma in luogo di mare (1991). Hanno riunito una serie di cronache satiriche in diversi volumi, tra i quali: La prevalenza del cretino (1985), La manutenzione del sorriso (1988), Il ritorno del cretino (1992). Del 1993... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali