Categorie

Michele Giuttari

Editore: Rizzoli
Collana: Rizzoli best
Anno edizione: 2009
Pagine: 397 p. , Rilegato

36 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Thriller e suspence - Thriller

  • EAN: 9788817032278

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Nicola81

    14/01/2011 12.21.42

    E' quello di Giuttari che mi è piaciuto meno. Decisamente inferiore rispetto a La loggia degli innocenti e Il basilisco, e tutto sommato anche a Scarabeo, che non mi aveva fatto impazzire ma come romanzo d'esordio era comunque apprezzabile. La competenza dell'autore è indiscutibile (e non potrebbe essere altrimenti...) ma il tutto è trattato con eccessivo distacco. La prima parte, che si svolge negli Usa, è piuttosto lenta, poi l'azione si sposta in Italia e le cose un poco alla volta migliorano, e la parte conclusiva beneficia anche di un ritmo piuttosto sostenuto. I personaggi sono comunque troppi (il numero degli investigatori è esorbitante) e, inevitabilmente, tratteggiati quasi tutti in maniera abbastanza frettolosa. Lo stesso Ferrara entra in scena oltre pagina 100 e riveste un ruolo piuttosto marginale nella vicenda. In fin dei conti la vera protagonista è la 'ndrangheta, con il suo unire antichi rituali e nuove frontiere del crimine. Comunque sullo stesso argomento è meglio Il giudice meschino. Almeno ogni tanto si ride...

  • User Icon

    paolo

    08/01/2010 22.10.44

    Questa volta Giuttari, che ho sempre premiato col voto massimo, lascia un po' a desiderare. Il commissario Ferrara 'internazionale' è molto meno avvincente di quello che guida la mobile di Firenze, e tra l'altro ha un ruolo quasi marginale. La storia si lascia leggere anche se come detto prima non al livello dei libri precedenti.

  • User Icon

    JOE

    06/11/2009 12.42.56

    onestamente un po' deludente, una storia scontata e poco avvincente, ho faticato a finirlo nonostante i capitoli fossero brevi, ma sempre poco interessanti.

Scrivi una recensione