Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Una donna normale - Roberto Costantini - ebook

Una donna normale

Roberto Costantini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Longanesi
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,55 MB
Pagine della versione a stampa: 480 p.
  • EAN: 9788830455412

nella classifica Bestseller di IBS Ebook eBook - Narrativa italiana - Thriller e suspence - Spionaggio e thriller spionistico

Salvato in 26 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Aba Abate è una donna normale. Suo marito Paolo, pubblicitario aspirante scrittore, è un uomo colto ma con scarso senso pratico. I suoi figli, Francesco e Cristina, sono adolescenti e, come tutti i ragazzi a quell’eta, problematici e conflittuali. La sua unica vera amica sin dai tempi della scuola, Tiziana, ha una libreria e da single continua a cercare il grande amore. Aba si rivolge a lei in cerca di un aiuto per le aspirazioni di romanziere del marito. Aba fa di tutto per tenere unita la sua famiglia e i suoi affetti, ma non è sempre facile per via del suo vero lavoro. Perché Aba Abate in realtà è anche «Ice». Non una semplice impiegata ministeriale come credono i suoi familiari, ma una funzionaria dei Servizi segreti con un compito delicatissimo: reclutare e gestire gli infiltrati nelle moschee. È proprio da un suo informatore che Aba apprende una notizia potenzialmente catastrofica: in Italia sta arrivando via mare dalle coste libiche un terrorista pronto a farsi esplodere. La scadenza: una settimana.

Aba si trova costretta a intervenire in prima persona anche sul campo, in Libia e in Niger. E per avere una pur minima speranza di successo deve avvalersi della collaborazione di un agente del posto, il professor Johnny Jazir, un uomo che la trascina gradualmente in una spirale in cui tutti i suoi valori sono messi in dubbio. Le missioni si moltiplicano, le emergenze familiari e lavorative si sovrappongono nel giro di pochi, frenetici giorni, e quando niente va come dovrebbe il mondo di Aba – quello professionale, ma anche quello degli affetti e dell’amore per il quale ha sempre così tenacemente lottato – comincia inesorabilmente a crollarle addosso.

Possono davvero coesistere Aba e Ice?

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,42
di 5
Totale 80
5
26
4
14
3
18
2
10
1
12
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    GianfrancoF

    06/04/2021 16:55:54

    Decisamente trama di qualità inferiore alla media dei libri che ho letto del genere finora.. Mi permetto di consigliare invece l'arcangelo del destino di Mark Coltrow.. Una nuova speranza in un genere ormai visto e rivisto!

  • User Icon

    Ilaria B.

    30/03/2021 11:58:29

    "Io credo che arriverà il giorno in cui Dio porrà fine a ogni ingiustizia, in cui il male e la sofferenza scompariranno. Ma oggi è così difficile usare la libertà, discernere il bene dal male" UNA DONNA NORMALE di Roberto Costantini - Longanesi - 2020. Aba Abate ogni giorno si barcamena come può tra mille impegni. Un marito, Paolo, pubblicitario insoddisfatto, due figli, Cristina e Francesco, in piena crisi adolescenziale, una cagnolona, Killer, una collaboratrice domestica a cui appoggiarsi, Rodica, e una migliore amica, sin dai tempi del liceo, Tiziana, a cui fa da consulente sentimentale. Insomma, Aba sembrerebbe una donna normale. Sembrerebbe ... Perché Aba è anche Ice, funzionaria dei Servizi segreti, impegnata nella lotta contro il terrorismo islamico. Istruita fin da bambina dal padre, Ice ricopre abilmente ruoli di grandissima responsabilità, usando il miglior travestimento di cui dispone: l'dea, spesso sbagliata, che gli altri si fanno di lei. "Cosa vedono? Una donna in difficoltà? Bene, è esattamente quello che devono vedere. Il colpo migliore è quello che nessuno si aspetta. Erano interessanti gli occhi maschili quando lei faceva cose del genere. Aba li aveva catalogati. Paura, negazione, rabbia, sorpresa, ammirazione". Tra alti e bassi, Aba e Ice coesistono da anni, fino a quando giunge la notizia che un "little boy", venuto fuori dal cuore nero dell'orrore dell'Africa, sta arrivando in Italia via mare, pronto a diventare martire, facendosi esplodere in un luogo pubblico. E allora, tutto precipita. "Non più moglie, non più madre. Oggi non esiste Aba, non può esistere la donna normale. Oggi sono solo Ice, la spia". Che dire? Roberto Costantini per me è una garanzia. Penna competente e raffinata. Ho amato il suo Commissario Balistreri. E non posso che adorare questa nuova protagonista femminile, forte, indipendente, una guerriera insomma, predestinata già dal nome.

  • User Icon

    matteo

    22/03/2021 10:24:23

    Al di là di alcune forzature, ho trovato il racconto molto coinvolgente ed interessante. Scritto molto bene e in modo fluido. Le tematiche sono molto attuali e i personaggi sono ben caratterizzati, soprattutto quello del Professor JJ. Molto bello.

  • User Icon

    gryzly

    15/02/2021 15:56:56

    primo libro di Costantini, sembra un'americanata esagerata in salsa italiana, la cosa più veritiera è quella di mettere in evidenza quanto sono idioti gli adolescenti di oggi e di conseguenza chi li cresce ed educa, forse un messaggio non troppo velato dell'autore,

  • User Icon

    Alinghi

    25/12/2020 13:27:40

    Sicuramente non all'altezza di altri romanzi dell'autore. Storia di spionaggio eccessivamente ingarbugliata, che non appassiona piu di tanto, senza pathos né colpi di scena. Storia di vita familiare, un plauso per averla considerats, che mal si concilia con la spy story; spostamenti e tempistiche paradossali al limite del teletrasporto...troppi rimandi al passato ed al futuro, come si spianasse la strada ad una nuova trilogia

  • User Icon

    achi53

    22/12/2020 12:48:11

    Ho letto tutti i libri di Costantini e mi sono piaciuti tutti, questo devo dire che mi ha un po' deluso, Aba non è carismatica come Balistreri. (ed è pure noiosa e vuole interferire troppo nelle sfere private di altri personaggi) , la famiglia è assolutamente insopportabile, con un marito senza personalità. Anche certe situazioni sono inverosimili (come quando durante una riunione di un certo livello risponde al telefono per sentire le assurdità dei figli) voto 3 stelle per rispetto verso Costantini.

  • User Icon

    Carmen Cagliani

    01/09/2020 16:37:26

    Ho fatto fatica a finirlo, Aba è noiosa e assolutamente non coinvolgente, davvero deludente

  • User Icon

    Alessandro

    14/08/2020 07:37:34

    I primi 4 libri sono davvero notevoli, ma questo sembra scritto da un'altro/a autore ....i riferimenti alla Libia mi sembrano i pochi elementi comuni.

  • User Icon

    mariano

    02/07/2020 08:31:57

    Illeggibile. Di una banalità sconcertante. Non sembra lo stesso scrittore degli altri romanzi: Soldi buttati. Peccato

  • User Icon

    Guidoelle

    19/06/2020 07:15:47

    Una “donna normale” parla di una donna che normale non è, e che vive un’esistenza sofferta, perennemente divisa fra il ruolo di madre e di moglie e quello di agente segreto, alle prese con spie, killer e terroristi. La narrazione scorre rapida con colpi di scena che si susseguono fra Roma, Montecarlo, Libia, Niger. È anche un romanzo dove la crudeltà della guerra e del terrorismo si scontra spesso con l’umanità di alcuni personaggi che per la protagonista, Aba/ICE, costituiscono delle oasi di razionalità, in grado di guidarla verso difficili equilibri. Le conclusioni sono a mio giudizio alquanto criptiche. Ma penso che ciò sia normale per un romanzo che tratta di spie e servizi segreti..

  • User Icon

    HILLARY

    18/06/2020 13:16:15

    Costantini uno dei miei scrittore preferiti. Aba una donna normale

  • User Icon

    Chiara

    07/06/2020 09:30:16

    Delusione....non sono neppure riuscita ad oltrepassare la metà del libro e lho abbandonato.

  • User Icon

    ilaria

    04/06/2020 08:16:20

    La storia non è nemmeno paragonabile a quella del commissario Balistreri. Aba è una donna che non suscita simpatia ne antipatia. La storia sfiora solamente i problemi legati all'attualità.

  • User Icon

    Vinnie

    22/05/2020 19:14:49

    La trama in se è interessante, ma la protagonista mi è risultata subito antipatica, inspportabile, irritante, e di una prepotenza mai vista. "Io dico, voi eseguite, punto e basta". Non esiste, dai ! Poi suo marito, uno smidollato che non è neanche capace di togliere il piatto dal tavolo, figli insopportabili, piangoni e maleducati. Anche al lavoro tratta i suoi sottoposti come spazzatura. Non è possibile che non possono neanche prendersi un croissant senza subire rimproveri. Ho messo due stelle perchè la trama non è male, e Johnny Jazir ha uno spessore che meriterebbe di avere in un libro tutto suo le sue avventure da giovane.

  • User Icon

    fra

    17/05/2020 20:48:12

    Mi spiace tantissimo scrivere questo commento, dato che Costantini è un autore che mi piace tanto e i cui libri sono sempre stati di alto livello. Questo suo nuovo lavoro però non mi è proprio piaciuto. Aba è un personaggio con cui non ho avuto la minima empatia, che ho trovato irritante in molti suoi aspetti (in primis la sua ossessione nel voler intromettersi in ogni campo della vita altrui con la pretesa di aiutare e migliorarne la vita). La trama mi ha preso poco, vuoi perchè già di mio non amo tantissimo le vicende legate allo spionaggio, vuoi perchè lo stile era piuttosto piatto e poco coinvolgente (ad un certo punto ero più in ansia per la salute del cane che non per la minaccia dell'attentato). Proverò a dare una seconda possibilità ad Aba se/quando uscirà il prossimo libro, ma per ora siamo lontani dai fasti della trilogia del Male.

  • User Icon

    stella.gemella

    17/05/2020 08:17:29

    Constantini!!!! fantastico, come sempre

  • User Icon

    s.

    16/05/2020 16:21:32

    Scrittura gradevole come sempre quella di Costantini ma questa volta la trama è improbabile e per certi aspetti inverosimile. Probabilmente scritto in fretta e senza la solita introspezione dei personaggi che caratterizza i libri dell'autore. La protagonista appare come una marionetta schizoide divisa tra due mondi.

  • User Icon

    Alba

    16/05/2020 10:31:40

    Ci sono degli elementi inverosimili che mi hanno fatto ridere tipo quando si va dal parrucchiere e poi subito ad una riunione di lavoro particolarmente importante. Ma altri, come il legame con i figli Francesco e Cristina, ragazzi adolescenti molto ben strutturati. Singolare anche il reale lavoro di Aba Abate. Un libro che voglio consigliare.

  • User Icon

    Rossana

    15/05/2020 19:08:36

    Ho letto molti libri sullo spionaggio e gli agenti segreti. Di solito il protagonista è una sorta di supereroe che riesce a risolvere tutti i guai del mondo. Quello che mi ha colpito di Aba Abate, invece, è proprio la sua normalità, il suo essere una donna con i problemi che può avere mia moglie o mia sorella. Un personaggio umano, reale, che però per lavoro difende il nostro paese. Ve lo consiglio.

  • User Icon

    chris

    15/05/2020 11:19:11

    questo libro è spettacolare davvero.

Vedi tutte le 80 recensioni cliente
  • Roberto Costantini Cover

    Ingegnere, consulente aziendale, ha lavorato per società italiane e internazionali nel campo impiantistico e ha conseguito il Master in Management Science a Stanford (California). È oggi dirigente della Luiss Guido Carli di Roma dove insegna Business Administration. È autore per Marsilio della Trilogia del Male con protagonista il commissario Michele Balistreri, già pubblicata negli Stati Uniti e nei maggiori paesi europei, premio speciale Giorgio Scerbanenco 2014 quale «migliore opera noir degli anni 2000». Con La moglie perfetta è stato finalista al premio Bancarella 2016. In precedenza aveva pubblicato con Franco Angeli saggi destinati ai professionisti e alle università: Gestire le riunioni con Maurizio Castagna nel 1996 e Negoziazione.... Approfondisci
Note legali