La donna e lo spettro

The Ghost Breakers

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Ghost Breakers
Paese: Stati Uniti
Anno: 1940
Supporto: DVD
Salvato in 5 liste dei desideri
Giovane americana eredita a Cuba una fastosa dimora che ha l'incoveniente di essere abitata da fantasmi e zombie. Un tesoro nascosto spiega i fenomeni paranormali.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Sinister Film, 2012
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 85 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Contenuti: presentazione: presentazione di Luigi Cozzi; trailers: trailer originale
  • Bob Hope Cover

    "Attore statunitense di origine inglese. Una vera e propria istituzione americana, H. è in realtà di origine inglese. Nel 1907 si trasferisce con i genitori a Cleveland (Ohio) e ancora bambino comincia a contribuire al precario bilancio familiare accettando qualsiasi tipo di lavoro. A sedici anni, insieme a un amico, si esibisce come cantante in ristoranti e saloon locali. Il mondo dello spettacolo lo attira irresistibilmente e si ritrova a iniziare una lunga gavetta nel vaudeville, come ballerino e comico. Spesso a confronto con un pubblico rozzo e aggressivo, escogita la «tecnica» di aspettare che in sala tutti abbiano capito le sue battute prima di andare avanti; solo così riesce a gestire le platee più difficili, e anni dopo ammetterà di aver utilizzato questo sistema fino alla fine della... Approfondisci
  • Paulette Goddard Cover

    Nome d'arte di Pauline Marion Levy, attrice statunitense. Esordisce nelle Ziegfeld Follies all'età di quindici anni e, dopo un infelice matrimonio conclusosi con il divorzio, nel 1931 sbarca a Hollywood, dove diventa una Goldwyn Girl e ottiene piccole parti danzanti in alcuni film minori. Passata nella compagnia di H. ­Roach, nel 1932 incontra C. Chaplin, che sposa segretamente nel 1936, anno di uscita di Tempi moderni, primo film in cui riveste il ruolo di protagonista incarnando un nuovo tipo di eroina chapliniana, ardente e aggressiva anziché timida e remissiva. Dopo essersi candidata per la parte di Rossella O'Hara in Via col vento (1939), che alla fine verrà assegnata a V. Leigh, è la dolce Anna in Il grande dittatore (1940) di C. Chaplin, da cui si separa nel 1942. Diventa quindi una... Approfondisci
Note legali