Categorie

Irvin D. Yalom

Traduttore: P. Costa
Editore: Neri Pozza
Collana: I colibrì
Anno edizione: 2014
Pagine: 302 p. , Brossura

20 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Medicina - Altre branche della medicina - Psicologia clinica - Psicoterapia

  • EAN: 9788854505612

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiana

    06/07/2016 09.10.27

    Comprato per sbaglio e letto per curiosità: sinceramente per essere un saggio tecnico mi è sembrato un po' superficiale. Come tipo di psicologo Yalom mi sembra un po' distante dalla realtà italiana ma forse la proposta di terapia, così intima, avrebbe i suoi vantaggi. Si legge con molta facilità ed è molto semplice da seguire, forse troppo, come dicevo.

  • User Icon

    Leli log

    14/05/2015 21.52.55

    Saggio che ho trovato molto utile leggere e rileggere più volte....e' importantissimo tenere a mente molti degli elementi esposti dall' autore. un libro che consiglio caldamente .

  • User Icon

    Massimo Borghesi

    14/04/2015 16.42.02

    Ho conosciuto ed apprezzato Yalom quando studiai il suo manuale "Teoria e pratica della terapia di gruppo", l'ho amato nella lettura dei suoi romanzi "La cura Schopenhauer", "Le lacrime di Nietzche" e "Il problema Spinoza". In questo libro Yalom si rivolge a psicoterapeuti con tutta la sua sapienza e passione, affrontando in un centinaio di capitoletti di una o due pagine l'uno altrettanti temi sui quali è difficile pensare che esista psicoterapeuta che non abbia già riflettuto. Il tutto con la solita penna felice di Yalom. Peccato per il travestimento che l'editore fa di questo volume, valorizzandolo in retro copertina con le migliori recensioni dei romanzi del medesimo autore. NON E' UN ROMANZO!

  • User Icon

    angela.S.

    12/11/2014 22.00.55

    Yalom traspone,in questo libro,quarantacinque anni di pratica clinica,nei quali ha messo a punto una relazione terapeutica talora atipica,senza per questo rinunciare mai al rigore scientifico."Il fine giustifica i mezzi" ossia la guarigione del paziente deve indurre il terapeuta a mettere in gioco tutte le sue carte,senza barare.L'analista non si presenti asetticamente distaccato,ma si lasci giudiziosamente coinvolgere,dando la sensazione,certamente piu' confortante,che si sia in cammino insieme.La paura di molti terapeuti sembra essere il coinvolgimento personale,yalom li rassicurerebbe mettendoli in guardia dal rischio contrario ossia dall'essere osservatori esterni di una barca che ha gia' preso il largo ,senza che essi siano stati in grado di salire a bordo.

  • User Icon

    Giacomo

    16/10/2014 22.22.25

    Un Irvin Yalom già molto apprezzato in altre sue ottime realizzazioni (Il problema Spinoza, la cura Shopenhauer ecc.). Libro scritto molto bene. Un saggio molto bello.

  • User Icon

    stefano

    15/07/2014 16.21.55

    Un saggio che consiglio vivamente a chi svolge terapie psicologiche di qualsivoglia orientamento. L'autore propone la sua visione delle relazioni d'aiuto, dopo anni e anni di pratica, in modo semplice, chiaro e personale; ma, è evidente, anche, la sua enorme esperienza clinica e la padronanza della materia in questione. Il saggio è uno splendido esempio di saggezza, di competenza e di tecnica, di passione e di ricerca.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione