Categorie

Dopo di lei. Nothing more. Vol. 1

Anna Todd

Traduttore: A. Tissoni
Collana: Pandora
Anno edizione: 2016
Pagine: 302 p., Rilegato
  • EAN: 9788820061029

Età di lettura: Young Adult

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,66

€ 15,22

€ 17,90

Risparmi € 2,68 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Le prime frasi del romanzo:

LA mia vita è piuttosto semplice. Non ho grandi problemi. Sono una persona felice, si sa.

Le prime tre cose che ogni mattina penso sono:

Qui c’è meno gente di quanta credessi.
Spero che oggi Tessa non lavori così possiamo vederci.
Mi manca la mamma.


Sì, sono uno studente del secondo anno all’Università di New York, ma mia madre è una dei miei migliori amici.
Sento molto la mancanza di casa. È confortante avere qui Tessa, la cosa più simile a una famiglia che io abbia da queste parti.
So che gli studenti universitari non vedono l’ora di andarsene di casa e dalla città di origine, ma per me non è così. La mia famiglia mi piace, anche se non sono cresciuto con loro. Non mi è dispiaciuto fare l’ultimo anno di scuola e il primo di college nello Stato di Washington: stava diventando casa mia. Laggiù avevo una famiglia, e là ho trovato la mia nuova migliore amica. L’unica cosa che mi mancava, e anche la più importante, era Dakota, la mia fidanzata storica. Perciò quando è stata ammessa in una delle migliori scuole di danza del Paese ho accettato di trasferirmi a New York con lei. Quando ho fatto domanda all’Università di New York avevo un progetto, che poi è saltato. Sarei dovuto venire qui e iniziare una nuova vita con Dakota. Non potevo prevedere che lei avrebbe deciso di essere single al primo anno di college.
Ci sono rimasto molto male. Ci sto male tuttora, ma voglio che lei sia felice, anche senza di me.
In città fa già fresco a settembre, ma non piove praticamente mai rispetto allo Stato di Washington. È già qualcosa.
Mentre vado al lavoro a piedi, controllo il telefono, come faccio una cinquantina volte al giorno. Mia madre è incinta della mia sorellina e voglio essere sicuro che se succede qualcosa posso prendere un aereo e andare subito da lei. Lei e Ken hanno deciso di chiamarla Abigail; non vedo l’ora che nasca. A dire il vero, non sono affatto pratico di neonati, ma la piccola Abby è già la mia bimba preferita. Finora però mamma mi ha mandato solo foto delle sue fantastiche ricette culinarie.
Nessuna emergenza, ma quanto mi manca la sua cucina…

Mi faccio largo sui marciapiedi affollati. Sto aspettando di attraversare la strada con un gruppo di persone, quasi tutti turisti con grosse fotocamere al collo. Rido tra me quando un ragazzino si fa un selfie con un iPad gigante.
Non capirò mai quell’impulso.
Quando il semaforo diventa giallo e quello pedonale comincia a lampeggiare, alzo il volume della musica nelle cuffie.
Ultimamente ho sempre gli auricolari addosso. La città è molto più rumorosa di quanto mi aspettassi, ed è utile attutire il frastuono o almeno tingerlo di suoni che mi piacciono.

Oggi sono le note di Hozier.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Enza

    27/10/2016 11.11.37

    Anna Todd scrive in un modo che "cattura". Dopo aver letto tutta la serie di After mi trovo di nuovo agganciata da una nuova storia. Il protagonista è un ragazzo interessante che vive a New York (sì, il luogo non è originalissimo...) e che cerca l'amore, oltre a una vita interessante. La trama non sembrerebbe eccezionale ma in realtà la scrittura la rende brillante, viva. E quindi aspetto già il seguito della vicenda...

Scrivi una recensione