Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La doppia madre - Alberto Bracci Testasecca,Michel Bussi - ebook

La doppia madre

Michel Bussi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: E/O
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,36 MB
Pagine della versione a stampa: 484 p.
  • EAN: 9788833570471
Salvato in 8 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Nulla di più effimero della memoria di un bambino. Quando Malone, dall’alto dei suoi tre anni e mezzo, afferma che sua mamma non è la sua vera mamma, anche se questo pare impossibile, Vasil, psicologo infantile, gli crede. Ma è solo lui e deve agire subito, scoprire la verità nascosta. Ha bisogno di qualcuno che l’aiuti, l’ispettrice Marianne Augresse ad esempio, perché già i ricordi di Malone cominciano a svanire. Restano appesi a un filo e il conto alla rovescia è iniziato.
Chi è veramente Malone?


«Bussi moltiplica le false piste, confonde i fili della sua trama, gioca con l’illusione e le false apparenze. È il maestro del romanzo trompe l’oeil».
Elle


Può un bambino avere due madri, anzi tre? Che succede se lo stesso bambino è il testimone chiave di una rapina finita in tragedia?
L’azione dell’inconsueto thriller si svolge a Le Havre, importante porto commerciale francese sulla costa della Manica: moli immensi, piramidi di container, dighe, bacini di compensazione, piroscafi, gru, e in mezzo a tutto questo le difficili condizioni di vita dei portuali, sempre più sostituiti da macchine, la disoccupazione, lo spettro della fame. È in questo contesto che, spinti dalla speranza di una vita migliore, quattro amici d’infanzia si mettono nelle mani di un balordo di professione per compiere la rapina del secolo.
A occuparsi del caso è Marianne Augresse, quarantenne funzionaria di polizia con una passione sfegatata per i bambini, coadiuvata dallo psicologo per l’infanzia Vasil Dragonman. La sua inchiesta è una lotta contro il tempo per acciuffare il cervello della banda, che nella sua fuga si lascia dietro una scia di cadaveri, e recuperare la refurtiva. Ma chi è lo spietato killer? E dov’è finito il malloppo? L’unico a saperlo è il piccolo Malone, un bambino di tre anni che dialoga col suo peluche.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
3
4
7
3
3
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Chiara

    30/03/2021 20:28:45

    Non è il suo migliore romanzo, comunque risulta scorrevole ed intrigante!

  • User Icon

    Donny73

    28/08/2020 05:22:08

    Come ci ha abituato il miglior Bussi, anche in questo romanzo ritroviamo un gioco di specchi, identità sfuggenti e anche un pizzico di fantasy grazie ai ricordi di un bambino "che sapeva troppo". Lo consiglio

  • User Icon

    Roberto

    19/08/2020 07:43:58

    Ogni libro di Bussi ti sorprende, anche questo!

  • User Icon

    Francesca

    12/05/2020 13:29:17

    Dopo aver letto Ninfee nere credo che nessun libro possa essere allo stesso livello. In questo caso però, ho trovato un libro piacevole. La tecnica è sempre la stessa, si aspetta sempre qualche colpo di scena a complicare le cose. Tutto sommato, lo consiglio.

  • User Icon

    lela

    20/03/2020 08:23:47

    Vorremmo tutti provare le stesse emozioni che ci ha regalato NINFEE NERE, ma ormai lo conosciamo, sappiamo che cercherà di stupirci e di solito ci riesce. In un momento storico in cui spesso sono le donne a non volere figli tutte queste figure femminili in disperata ricerca di prole mi hanno lasciato un po' perplessa, soprattutto la protagonista poliziotta un po' sfortunata, un po' pentita. Il piccolo Malone e il suo amico Goti sono un'invenzione bellissima, la parte migliore del libro. Non è un capolavoro, poteva essere di 350 pagine invece di 484, ma si legge bene e ci tiene avvinti fino alla fine.

  • User Icon

    mymy

    30/07/2019 11:14:16

    Avevo amato moltissimo “Ninfee nere”. Qui l’ambientazione è meno caratteristica ma la storia è intrecciata benissimo, ricca di colpi di scena è decisamente originale. Da leggere tutto d’un fiato

  • User Icon

    Aurora

    23/02/2019 13:43:26

    Buona trama, buona psicologia, ma. Troppe 480 pagine per creare una giusta tensione che non ti fa vedere l'ora di arrivare alla fine. Difficile superare il ritmo incalzante di "Ninfee nere"

  • User Icon

    Floriano

    18/02/2019 07:07:28

    Ottimo. Come sempre, Bussi avvince stravolge e indirizza il lettore su falsi percorsi non prevedibili. Stavolta, inoltre, sposa lo stato d animo della donna in quanto madre, con tutte le tensioni e gli istinti innaturali che ciò comporta, atteggiamenti non facile trovare in un maschio. Molto bello tutto

  • User Icon

    Alinghi

    20/01/2019 17:18:51

    Ottimo thriller, degno del miglior Bussi. Storia perfettamente scritta e congegnata, intrecci magistralmente architettati e piccole sorprese finali senza l'obbligo di voler stupire a tutti i costi come ne il quaderno rosso. Scorre veloce, dopo i primi capitoli di 'ambientamento' ti cattura e ti accompagna pagina dopo pagina. Promosso

  • User Icon

    Ciro D'Onofrio

    05/12/2018 15:31:46

    La Doppia Madre è un giallo intenso ed ad alta tensione che ha un inizio alquanto lento e nebbioso che poi si dirada, cresce ed attrae come solo un autore brillante e raffinato come Bussi è capace di creare. Nulla è come sembra, in un gioco di specchi distorti, di stop and go temporali, di astuzia e tenerezza, perfidia e malinconia. Una storia tenuta insieme da tre donne, dai ruoli diversi ma unite dalla stessa brama di vita vibrante, pericolosa ed appassionata .Un gioco psicologico di vite sbattute e vinte, del tentativo di affrancare destini persi anche percorrendo le strade più oscure. Un libro dal montaggio perfetto, un diabolico tourbillion di colpi di scena, di falsi finali, di verità rivelate e verità smontate.

  • User Icon

    Umberto75

    18/11/2018 09:34:49

    Onoro al mastro che anche in questo libro mette in mostra tutta la sua creatività. Confeziona come sempre un perfetto meccanismo ad orologeria che guida il lettore ad un finale mai banale. Spero viva a lungo e continui a sfornare thriller/gialli come questo ed i precedenti

  • User Icon

    Aldebaran23

    04/11/2018 07:09:25

    Racconto giallo in cui due storie parallele di intercalano capitolo dopo capitolo sempre più velocemente, costringendo il lettore a concentrarsi per non mischiare i pensieri. I romanzi di Bussi sono trascinanti: moltiplica le piste, confonde i fili della trama, gioca con le false apparenze. Fino alla fine depista. È il maestro del romanzo del tromp l'oeil.

  • User Icon

    Alessandra

    17/10/2018 14:56:05

    Dopo il quaderno rosso...terribilmente noioso. Bussi ci regala un libro interessante.. Non lo definirei un giallo in senso stretto, ma un romanzo psicologico con un buon finale ma fon una trama un po lenta e poco innovativa...nella sostanza il libro si legge bene..ma se vi aspettate qualcosa come ninfee nere rimarrete delusi.. Bussi, secondo me, in questi ultimi 2 romanzi ha dimenticato di stupire il lettore

Vedi tutte le 13 recensioni cliente
  • Michel Bussi Cover

    Autore francese di gialli più venduto oltralpe. È nato in Normandia, dove sono ambientati diversi suoi romanzi e dove insegna geografia all’Università di Rouen. Ninfee nere (Edizioni E/O 2016) è stato il romanzo giallo che nel 2011, anno della sua pubblicazione in Francia, ha avuto il maggior numero di premi: Prix Polar Michel Lebrun, Grand Prix Gustave Flaubert, Prix polar méditerranéen, Prix des lecteurs du festival Polar de Cognac, Prix Goutte de Sang d’encre de Vienne. Tra le sue pubblicazioni per E/O figurano: Tempo assassino (2017), Mai dimenticare (2017), La doppia madre (2018), Il quaderno rosso (2018), La follia mazzarino (2019), Usciti di Senna (2020), la saga distopica N.E.O La caduta del sole di ferro (2020)... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali