La doppia morte di Quincas l'Acquaiolo

Jorge Amado

Traduttore: P. Collo
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 15 novembre 2005
Pagine: 81 p., Brossura
  • EAN: 9788806169879
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Joachim Soares da Cunha, timido sposo e padre affettuoso, mai visto in un bordello o in una bettola, decide un bel giorno di lasciare i moralismi pettegoli e gli interessi meschini della sua famiglia e di diventare un vagabondo. Si trasforma allora in Quincas l'Acquaiolo, il più grande bevitore di Salvador de Bahia, il filosofo straccione della vita del mercato, il principe delle balere, il patriarca del meretricio. Quincas diventa così il simbolo della libertà ritrovata - quella libertà spesso raccontata da Amado simbolo di quel desiderio anarchico e libertario di vivere fino in fondo e nel modo migliore la vita che si ha da vivere.

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristina

    10/04/2008 15:17:05

    Ho letto questo spassosissimo libro, dopo essere tornata da Bahia, per riassaporare quelle atmosfere brasiliane così rilassanti e godereccie,dove la musica e il sorriso non mancano mai... lo consiglio a tutti per l'ironia, talvolta dissacrante,stramba,mai banale !! Buona lettura !!

  • User Icon

    Dario

    22/01/2008 10:09:15

    Ho pensato più volte, più o meno seriamente, di cambiare improvvisamente e radicalmente vita. Secondo me può accadere in qualunque momento. Anche se per me e per ora, credo che il momento sia lontano. Però leggere di qualcuno che lo fa, può funzionare da palliativo. O creare un piccolo mito. Una brillante, meravigliosa perla di Jorge Amado da leggere in 24 ore.

  • User Icon

    Paolo

    12/09/2006 19:47:11

    un racconto breve, troppo breve per quanto è bello. si ritrovano le tipiche atmosfere della bahia di amado: marinai e prostitute, ubriachi e perdigiorno. Ma anche gli amori, la passione sanguigna, il soprannaturale nel quotidiano: il tutto narrato con la scioltezza e l'ironia di cui amado è maestro. Insomma: da leggere.

  • User Icon

    paolo

    04/04/2006 13:32:52

    molto molto bello! è (COLPEVOLMENTE!)il primo racconto che leggo di questo autore, ma non sarà certo l'ultimo! Se vi piacciono i racconti brevi LEGGETELO! Consiglio da amico! Ciao! Paolo

  • User Icon

    turiddu

    23/01/2006 16:33:42

    Se avete letto Donna Flor e i suoi due mariti, ritroverete molte delle atmosfere, delle situazioni e dei personaggi che hanno reso celebre questo Autore. Per chi ama i racconti brevi, questo è un classico!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione