Traduttore: A. Petrelli
Editore: Corbaccio
Anno edizione: 2011
Pagine: 437 p., Rilegato
  • EAN: 9788863800524
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,30

€ 18,60

Risparmi € 9,30 (50%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 10,04

€ 18,60

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luca

    18/11/2015 11:46:47

    Nonostante la trama non sia particolarmente articolata devo ammettere che si tratta di uno dei migliori thriller psicologici che abbia mai letto. Dipinge la follia con una semplicità che ti spiazza, quasi come se fosse la normalità. Un viaggio senza ritorno nella psiche della protagonista. Se devo trovare un difetto forse manca un po' di suspance

  • User Icon

    simmy68

    05/06/2012 20:04:54

    Sinceramente pensavo meglio!!! Trama molto fluida per niente accattivante.Non siamo certo ai livelli di un Simon Beckett o Richard Montanari!!!!!Consigliato sotto l'ombrellone senza tante pretese.

  • User Icon

    dani70

    18/12/2011 16:45:03

    Questo romanzo mi è piaciuto discretamente. E' sicuramente scorrevole e tiene lì, a volte col fiato sospeso, altre volte invece si lascia un po' andare e diventa troppo improbabile e assurdo. Continuo a chiedermi come Lukas abbia potuto essere così ingenuo! Ok, era innamorato, ma insomma....

  • User Icon

    lauretta

    24/10/2011 18:57:22

    L'ho letto in un giorno. La trama non è un gran che, la caratterizzazione dei personaggi è debole, le modalità di assassinio poco cervellotiche, anzi banali, ma l'atmosfera ti trascina fino all'ultima pagina. L'esempio di come con pochi elementi e senza una trama di spessore, si può realizzare un thriller avvincente. Una nota: in ogni pagina si evince la passione dell'autrice per la nostra Toscana e per la buona tavola(durante la lettura ho avvertito un senso di fame terribile), ma anche il fatto che noi italiani siamo considerati un pò dei sempliciotti. Comunque lo consiglio, davvero bello da leggere.

  • User Icon

    Chiara

    04/10/2011 17:49:26

    Dopo aver letto il primo romanzo di questa autrice (ed averlo notevolmente apprezzato), ho voluto sfidare la sorte ed avventurarmi con il secondo...è andata bene, almeno dal mio punto di vista. Lo stile inconfondibile dell'autrice mi ha accompagnato per tutta la storia, una storia in cui, ancora una volta, l'assassino è già noto e quello che conta è capirne la psicologia ed il back ground che l'hanno condotto a diventare così...ho trovato notevolmente migliorata la traduzione dal tedesco, le pagine scorrono fluide e stavolta senza intoppi letterari. Unica pecca, a mio parere, è l'eccessiva somiglianza con i luoghi e con i personaggi del primo romanzo: la casa isolata in Toscana sembra la stessa, così come è facile rivedere in Stefano Trepo certi atteggiamenti tipici di Alfred Heinrich...peccato, manca un tocco di originalità in una storia tutto sommato affascinante.

  • User Icon

    silvia

    27/08/2011 17:49:45

    Dopo "La carezza dell'uomo nero" era molto difficile sfornare un altro capolavoro, eppure l'autrice ci è andata molto vicino..lo stile è praticamente lo stesso, inconfondibile,un thriller anomalo dove l'assassino non solo è già noto, ma è il vero protagonista della storia. Non le indagini, ma gli intrecci della psiche umana, che ti fanno avvicinare così pericolosamente da sentirti dentro la mente dell'assassino...aspetto il terzo..

  • User Icon

    alessia

    27/07/2011 16:44:45

    Bello, facile lettura, un pò scontati gli ultimi capitoli....!!!

  • User Icon

    Marcello Rice

    23/06/2011 13:17:16

    Libro molto carino! i personaggi sono ben rappresentati e si trovano in un vortice di eventi non da loro controllati come Lukas uno dei protagonisti, la vera protagonista Magda prigioniera della sua stessa mente, compie vari delitti senza più un filo di ragione, ormai la donna ha perso qualsiasi capacità celebrale, è solo una macchina omicida che scatta ad ogni piccolo intoppo contro chi per lei costituisce un ostacolo alla sua vita matrimoniale, la scritrice ci mostra come la mente umana possa essere un vero labirinto oscuro! unica pecca di questo libro forse è che troppo elementare sotto certi punti, non è male anzi! ma la scrittura è decisamente troppo leggera!la storia è ottima, i personaggi pure! ma il metodo di scrittura dell'autrice è un pò troppo semplice! se si impegnava di più lo promuovevo a pieni voti!

  • User Icon

    Bianca

    08/06/2011 16:08:24

    Intrigante,scorrevole,ben congegnato.Si respira l'atmosfera teutonica unita alla descrizione degli ambienti italiani.Finalmente qualcosa di godibile e coinvolgente da leggere.

  • User Icon

    Antonio

    30/05/2011 17:46:40

    Stridente come vetro su pietra. Un viaggio oscuro e imprevedibile nella psiche femminile, un thriller con sfumature noir, che vi spingerà a chiedervi cosa è davvero reale e cosa non lo è. Cos'è che scatta nella mente di una donna nel momento in cui sceglie di sottrarsi alla realtà? Cos'è che porta a uccidere il proprio, grande, amore, nella convinzione di poterlo salvare per sempre? Possesso, paura. Insicurezza. Il dolore può portare alla follia e Magda è folle. Chi è veramente Magda? Difficile rispondere. In questo thriller psicologico all'ultimo respiro, Sabine Thisler sonda i diversi volti della donna: madre amorevole, moglie perfetta, bambina. Tre facce dietro le quali chiunque può mascherarsi. E' solo quando la sofferenza prende il sopravvento, spingendo la coscienza a rimuovere i tasselli rovinati e sbiaditi del mosaico della vita, che il filo si spezza. L'arrivo da Berlino di Lukas, fratello di Johannes, farà precipitare gli eventi in un abbisso nero e putrescente, fino a ricostruire una realtà fittizia, che non è altro che l'infinito incubo di una donna martoriata dal dolore. Abilissimo il ritratto psicologico della protagonista, in contrasto con quanto mai di più fiabesco può essere il paesaggio descritto de "La Roccia", che si appresta a divenire ben presto un cimitero. Voto pieno!

  • User Icon

    umberto

    18/03/2011 02:53:15

    non mi sento di dare piu di 3 perchè apprezzo i ritmi più serrati (coben , koontz per intenderci)questo libro scorre via tranquillo,troppo forse. c'è di peggio in giro comunque

  • User Icon

    paola

    12/03/2011 12:02:58

    ottimo libro anche se esagerato nella storia interessante la trama psicologica che si svolge tra Magda e Lukas e i suoi pensieri rimossi. Consigliabilissimo a tutti un viaggio profondo nella psiche umana

  • User Icon

    Dany

    04/03/2011 11:42:32

    Che dire, sono abituata a leggere libri gialli di altro genere dove la suspence la percepisci fin dalle prime pagine e onestamente qui è solo calma piatta: personaggi poco tratteggiati, trama banale e scrittura veramente molto elementare. Sconsigliato.

  • User Icon

    Pleiade Mauro

    01/03/2011 19:38:00

    Un buon giallo, fuori dagli schemi, che esprime il disagio di una mente malata, come ce ne sono molte, e sommerse, nella vita reale. Non tutte le donne, per loro fortuna, sono così, ma, sotto-sotto, se si potesse...

  • User Icon

    francesca

    27/02/2011 10:39:37

    Un thriller psicologico davvero originale. Anche se sai da subito il colpevole, la tensione cresce a ogni pagina e i colpi di scena si susseguono, fino alla fine, sorprendente. Proprio bello. Se vi piacciono i thriller, non perdetevelo!

  • User Icon

    Cristina

    09/02/2011 19:48:27

    Un libro che molti uomini dovrebbero leggere ;-) Scorrevole, a tratti un pò inverosomile, ma tutto sommato piacevole e non troppo impegnativo. Buona lettura a tutti.

  • User Icon

    sara

    31/01/2011 15:22:09

    Non conoscevo questa scrittrice. che dire? Mi è piaciuto. Si parte conoscedno già l assassino, si arriva in fondo con una serie di colpi di scena che mi hanno davvero "preso"....... E poi sarà che si svolge nella mia Toscana!! Da leggere ( a mio modesto parere, ovviamente)

Vedi tutte le 17 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione